Giornale del 16 Febbraio 2012 - Speciale Bit 1 - sfoglia il giornale

Veneto

Speciale BIT 1

16-02-2012 NUMERO: 6

Invia
Missione Brasile, il governo finanzia

I tagli al bilancio non scoraggiano il Veneto. «Le buone idee – parola dell’assessore alle Politiche del Turismo, Marino Finozzi – non necessitano per forza di grandi cifre per essere realizzate». Facendo leva su questa convinzione, è nata Veneto Promozione, l’agenzia regionale per l’internazio­nalizzazione «che ha come scopo quello di dare più vivacità alle imprese locali e diventare uno strumento di promozione all’estero». Le strategie 2012 si concentreranno su tre progetti riconosciuti e finanziati dal governo: il primo punta a conquistare il mercato brasiliano; il secondo valorizza la Pedemontana veneta; e il terzo ha come obiettivo lo sviluppo del turismo accessibile.

 

Investimenti mirati
La razionalizzazione delle risorse impone scelte mirate. E l’assessorato decide, dunque, di concentrare gli investimenti sui mercati “amici”, storicamente trainati dal bacino di lingua tedesca (Germania e Austria). «Per quanto riguarda i Paesi dell’area Brics, non potendo investire in tutti, ci concentreremo sulla Russia e sul Brasile», informa Finozzi.


Costretto a fare i conti con i tagli, la Regione rinvia al secondo semestre del 2012 ogni azione di comunicazione. E nel frattempo anticipa: «Organizzeremo educational con giornalisti accreditati di settore, una maniera per toccare con mano le eccellenze del Veneto».

 

Turismo congressuale
In agenda, anche il turismo congressuale. «Grazie a un finanziamento ministeriale – fa sapere l’assessore – abbiamo potuto realizzare un censimento accurato di tutte le strutture ricettive presenti sul territorio regionale, idonee e attrezzate per il business travel». Nel frattempo, fervono i preparativi per il lancio di un sito web dedicato e per avviare «una stretta collaborazione con le strutture censite e creare, così, un’offerta competitiva e di qualità».


Crescita del 4%
Nel 2011 le presenze inVeneto hanno raggiunto quota 63 milioni, con una crescita di quasi il 4%. Sono cresciuti in modo significativo i pernottamenti degli stranieri, mentre il mercato domestico è rimasto stabile. Il fatturato complessivo del settore si aggira sui 15 miliardi di euro.


«La partecipazione alla Bit – ammette Finozzi – è di vitale importanza. La fiera di Milano rappresenta il termometro della situazione turistica a livello mondiale. Non ci si aspettiamo un miglioramento diretto delle performance di incoming, ma puntiamo a capire quali siano le nuove tendenze».

Pad. 1 - St. H11-M20


Ultimi articoli in Speciale BIT 1


Alpitour World

12 Febbraio 2015

Expedia

12 Febbraio 2015

Eden Viaggi

12 Febbraio 2015

Settemari

12 Febbraio 2015

Ota Viaggi

12 Febbraio 2015

Go Australia

12 Febbraio 2015

Italcamel

12 Febbraio 2015

Alidays

12 Febbraio 2015

I Viaggi del Turchese

12 Febbraio 2015