Giornale del 22 Novembre 2012 - Speciale India - sfoglia il giornale

Kayak a Priceline: gli azionisti vogliono di più

ATTUALITA'

22-11-2012 NUMERO: 37

Invia
Non sta andando liscia come prevedevano concordi gli osservatori: Michael James Krawczynski, uno degli azionisti di Kayak, sta intentando una class action, l’azione legale collettiva, per bloccare la vendita del motore metasearch al potente gruppo Priceline, annunciata pochi giorni fa per un totale di 1,8 miliardi di dollari.

 

Krawczynski si è rivolto a un tribunale del Delaware, sostenendo che il prezzo di 40 dollari per azione tra contanti e stock costituisce una truffa per gli azionisti di Kayak, soprattutto perché Kayak si è quotato solo quattro mesi fa al Nasdaq, e lo ha fatto dopo una lunga preparazione, durante la quale peraltro erano state già vendute 3,5 milioni di azioni a precedenti investitori, per un totale di 91 milioni di dollari.

 

Ora Krawczynski chiede che la transazione venga bloccata, mentre accusa il board di Kayak di aver accettato un’offerta inadeguata oltre che imprevista, e di aver aggravato l’errore sottoscrivendo strumenti che dissuadono potenziali concorrenti dall’intervenire con eventuali proposte più favorevoli agli azionisti. Di certo l’operazione viene rallentata, anche se forse non potrà impedirla.


Ultimi articoli in ATTUALITA'