Giornale del 09 Gennaio 2013

Turchia: nel 2012, incoming con il segno ‘più’

DESTINAZIONI

09-01-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Secondo i dati del ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, tra gennaio e novembre 2012 i turisti internazionali arrivati in Turchia sono stati 30.439.612, pari a un +0,59% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Quasi due milioni (per la precisione 1.990.520) dei turisti giunti nel Paese nei primi 11 mesi dello scorso anno sono escursionisti.

 

Il solo mese di novembre 2012 ha registrato l’arrivo di 1.631.647 turisti internazionali, con un incremento del 2,21% rispetto a novembre 2011.

 

Gli italiani giunti in Turchia nel periodo in esame sono stati 680.092, mantenendo così il decimo posto nella top ten dei Paesi che tra gennaio e novembre 2012 hanno scelto la Turchia come destinazione turistica. La Germania mantiene sempre il suo primo posto con uno share del 16%, seguita da Russia (share del 11,64%) e Gran Bretagna (share del 7,93%). Al quarto posto la Bulgaria, seguita da Georgia, Paesi Bassi, Iran, Francia, Stati Uniti e Italia.

 

Istanbul, Antalya e Izmir
Eccellente il risultato di Istanbul nel 2012, che ha registrato tra gennaio e dicembre l’arrivo di 9.381.670 turisti internazionali, con un incremento del 16,4% rispetto al 2011. Nel solo mese di dicembre 2012 l’incremento è stato del 19% con 652.790 arrivi. L’Italia si posiziona al 6° posto tra i Paesi che hanno scelto Istanbul per le loro vacanze con 428.927 visitatori nel 2012, +5,34% rispetto al 2011, mentre nel solo mese di dicembre l’incremento è stato del 15,65% con 31.008 arrivi italiani.

 

Antalya ha registrato nel 2012 un totale di 10.299.366 turisti internazionali, nel solo mese di dicembre ci sono stati 121.031 arrivi con un incremento del 3% rispetto a dicembre 2011. Gli italiani nel mese di dicembre hanno registrato un incremento del 32%.

 

Izmir ha registrato nel 2012 un totale di 1.368.924 turisti internazionali, nel solo mese di dicembre ci sono stati 27.808 arrivi con un incremento dell’1,3% su dicembre 2011. Gli italiani nel mese di dicembre hanno registrato un incremento del 9,7% posizionandosi – nel totale dei 12 mesi – al secondo posto, subito dopo la Germania.

 

Anno della Fede: la Casa di Maria a Efeso
In occasione dell’Anno della Fede – 11 ottobre 2012-24 novembre 2013 – per volere di Benedetto XVI, sarà data particolare attenzione ai pellegrinaggi nei luoghi legati alla figura di Maria, la madre di Gesù. L’invito del Papa è quello di recarsi in pellegrinaggio nei santuari a Lei dedicati in Italia e all’estero.

 

In Turchia è presente un importante sito: a soli 9 km da Efeso sulla costa egea c’è la Casa di Maria (in turco Meryem Ana Evi) dove visse gli ultimi anni della sua vita. Maria infatti giunse in Turchia con san Giovanni, che alla morte di san Paolo divenne capo della Chiesa di Efeso. La Casa di Maria è luogo di pellegrinaggio per molti fedeli, sia di religione cristiana sia di religione musulmana, che sono soliti scrivere la loro preghiera su un foglietto di carta o su un pezzo di stoffa che viene poi legato a una griglia dedicata alle preghiere.

 

Anche san Giovanni, alla sua morte, fu sepolto ad Efeso, alle falde della rocca di Selçuk dove fu eretta una basilica che durante l’impero di Giustiniano venne trasferita nel luogo dove ora si trovano i resti della Chiesa di san Giovanni.

 

www.turchia.it


Ultimi articoli in DESTINAZIONI