Giornale del 23 Gennaio 2013 - sfoglia il giornale

Bit, l’Italia che fa scuola

MONDO BIT

23-01-2013 NUMERO: 1

Invia
Fieramilano (Bit)Mentre si avvicinano i giorni di Bit 2013 – la Borsa Internazionale del Turismo, in fieramilano a Rho da giovedì 14 a domenica 17 febbraio 2013 – cresce l’attenzione intorno a Bit BuyItaly, top marketplace del prodotto Italia nel mondo.

Bit BuyItaly, alto potenziale di business
Nella scorsa edizione il grande workshop ha fatto incontrare oltre 2.000 seller italiani selezionati con top buyer internazionali di alto profilo, in arrivo da più di 60 Paesi: nel 2012 oltre il 40% ha partecipato per la prima volta. Bit BuyItaly ha generato oltre 18.000 appuntamenti, nei quali il 75% dei seller ha riportato di aver chiuso almeno un contratto. E per i seller ora c’è anche una novità importante: l’acquisto della tessera non è più vincolato alla partecipazione come co-espositore.
«La qualità del contatto è la nostra priorità – dice Marco Serioli, direttore Exhibitions di Fiera Milano – che nei workshop si esprime al suo massimo. Selezioniamo scrupolosamente i buyer in base alle loro propensioni e alla capacità d’acquisto, per offrire a tutti i professionisti incontri di potenziale concreto e importante. Il ritmo di crescita nelle adesioni ci dice che stiamo facendo un buon lavoro».

Più buyer dai Bric
Il numero dei buyer a Bit BuyItaly – con accrediti in progresso a due cifre già da un paio di mesi – dovrebbe superare il migliaio: adesioni numerose soprattutto da Stati Uniti, India e Russia, ma anche dall’Europa, soprattutto Germania, Olanda e UK. E dalla Cina – Ospite d’Onore a Bit 2013 – i top buyer registrati sono aumentati addirittura del 366%. Bit BuyItaly si tiene da giovedì 14 a sabato 16 febbraio, per la prima volta in un’area del settore Italy, dedicato alle mete italiane: per portare i buyer tra gli stand e così moltiplicare le occasioni di business. Cresce in questa edizione il focus sui turismi tematici, con le due giornate del 15 e 16 febbraio scandite per temi: la prima dedicata a leisure, culturale e eno-gastronomico di lusso; la seconda a leisure, MICE/business travel. Il 14 febbraio inoltre sarà dedicato agli appuntamenti prefissati agli stand (solo per le regioni con stand superiore ai 200 metri quadrati), mentre nell’area workshop sarà presente una zona dedicata alle OLTA, le On Line Travel Agency.


Eventi Bit: cavalcare l’innovazione
Torna a Bit 2013 anche il programma di eventi, ancora più ricco e intenso, che annuncia e analizza ogni tendenza innovativa. In programma una fitta serie di workshop formativi e informativi con docenti universitari e dirigenti delle imprese, organizzati in collaborazione con Business International: tutto nelle salette dedicate dell’area The World, per massimizzare le sinergie con le destinazioni internazionali e i top player dell’industria. Si parlerà di nuovi mercati, di web e di app, di reputation, storytelling, e di tutto il nuovo marketing che utilizza il web e i social media. Giovedì 14 febbraio sono di scena Online Tourism Surviving Kit, cooperazione tra pubblico e privato sul campo delle DMC, Tecniche di Vendita e Negoziazione per affermare la professionalità nella relazione con il cliente. Nei due giorni successivi sarà la volta di Storytelling Opportunities, frontiere del mobile nel workshop Tourism M.App.ting, poi ancora di social marketing per una micro-organizzazione, innovazione e marketing visti da Google, poi ancora di Direct Marketing, Reputazione online, Digital Trendspotting, per finire con un focus di Trip Advisor. Tutto il calendario è su bit.fieramilano.it. Bit è presente anche sui principali social network (@bitmilano #Bit2013) e con un proprio canale su YouTube.

 

Premio Bit 2013‘Vota la tua agenzia!’

Sempre più spazio alle agenzie di viaggi in fiera. Decolla in questa edizione sul portale di Bit la nuova iniziativa intitolata «Vota l’agenzia»: pensata, come spiegano gli organizzatori, per mettere in luce il valore dell’intermediazione professionale nel mondo del turismo.


In fiera dunque saranno premiate le agenzie vincitrici nelle quattro categorie di tendenza per la domanda di turismo in questi anni: Natura, Avventura, Cultura e Gusto. Tutto accade sulla piattaforma http://bit.fieramilano.it, dove si trovano tutte le istruzioni per candidare la propria agenzia, con apposito modulo, e anche per votare. Le candidature sono già aperte e lo saranno fino al 27 di gennaio compreso.

 

Marketplace strategico per i grandi player: «Essenziale per capire il mercato italiano»

Istituzioni e operatori stranieri capitalizzano anche quest’anno il forte richiamo e i molti plus offerti da Bit per annunciare la loro offerta al mercato italiano.


Giappone
«Il Giappone ha iniziato ad investire nel turismo solo in tempi recenti», spiega Mr. Masaki Yamazaki, primo segretario dell’ambasciata del Giappone in Italia, incaricato per il turismo. «Il nostro Dipartimento del Turismo è stato istituito nel 2008, e da allora espone in Bit. La fiera ci offre l’occasione per promuovere la destinazione Giappone, per far conoscere il nostro paese, le sue bellezze e la cultura, per richiamare in Giappone sempre più numerosi i visitatori italiani». E ora la presenza del Giappone si arricchisce di nuovi contenuti: «Quest’anno – aggiunge Mr. Yamazaki – vogliamo  coinvolgere nel nostro stand anche ad altri operatori ed enti giapponesi. In tema di eventi e alle attrazioni stiamo pensando a qualcosa di nuovo e molto coinvolgente per il pubblico italiano... Venite a trovarci e vedrete!!».

Turchia
«Bit è un evento speciale per i professionisti del turismo, occasione di incontro con seller, buyer, stampa e viaggiatori. Essenziale per capire e seguire il mercato italiano»: Enis Ugur, direttore dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia a Roma, annuncia i progetti del suo Paese per Bit 2013. «Siamo una meta sempre più popolare in Italia – aggiunge – un mercato molto importante sul quale Bit ci offre grandi opportunità di business e di comunicazione, anche con il pubblico dei consumatori. Quest’anno in fiera lanceremo la nostra pagina Facebook». La Turchia avrà 320 metri quadrati di stand con 25 co-espositori e un desk per Turkish Airlines. In primo piano insieme a Istanbul, la Cappadocia, Antalya, Izmir, Bodrum, Muğla o Aydın, e poi la grande storia e una cultura ricchissima, con le celebri mete archeologiche, i siti UNESCO, il Museo del Mosaico più grande del mondo, lo Zeugma Museum di Gaziantep e il tempio più antico, costruito 12.000 anni fa nel sito di Göbeklitepe a Şanlıurfa. Tra una degustazione e l’altra, anche dei vini nazionali, si parlerà di risultati e strategie di marketing per il 2013.

Fuerteventura
«Fuerteventura è una meta emergente, con tutte le carte in regola per diventare un hot spot sul mercato italiano. Dunque in questa edizione per la prima volta espone da sola, dopo molti anni di presenza sotto l’ombrello delle Canarie e di Turespaña»: annuncia la novità Moises Jorge Naranjo, direttore del Turismo di Fuerteventura, e aggiunge: «Per noi è una sfida, e una priorità. Vogliamo che la nostra isola abbia sul mercato italiano tutto lo spazio che merita. Dunque niente di meglio che la Bit, la manifestazione più mediatica, sia per il trade italiano, sia per i consumatori finali». La strategia punta su sostenbilità, natura, tranquillità, sulle belle spiagge e sulla qualità generale del prodotto, per una meta strutturalmente europea, ma vicinissima al Tropico. Il tutto declinato, spiega Naranjo, in ampia scelta di turismo balneare, sport, wellness, Mice, prodotto gay & lesbian, ecoturismo.


Ultimi articoli in MONDO BIT