Giornale del 12 Febbraio 2013 - Speciale Anteprima Bit - sfoglia il giornale

Ungheria: cresce l’incoming, anche dall’Italia

DESTINAZIONI

12-02-2013 NUMERO: 3 bis

Invia
BudapestI dati pubblicati da KSH, l’Istituto Centrale di Statistica Ungherese, mostrano che i pernottamenti dei turisti stranieri in Ungheria nei primi 11 mesi del 2012 sono saliti del 16%. Ancora più positivo l’andamento dei pernottamenti degli italiani: +22% sullo stesso periodo 2011.

 

Le mete preferite sono state Budapest e il Transdanubio Occidentale; in crescita il settore wellness negli alberghi ungheresi dotati di centri benessere.

 

Il successo della destinazione Ungheria sul mercato italiano è dovuto a diversi fattori, tra i quali: l’offerta di prodotti destagionalizzati come le terme e i centri wellness; le città d’arte, pwer le quali si prevedono ampi margini di crescita; il turismo attivo, adatto sia a viaggi individuali che di piccoli gruppi; le crociere fluviali e i castelli, che cominciano ad appassionare diversi segmenti di clientela; le risorse naturalistiche e i parchi, particolarmente spettacolari in Ungheria.

 

Da notare che Budapest, oltre a essere diventata una delle mete principali per il Capodanno, si adatta molto bene al “turismo dei ponti”, sia invernali che primaverili, caratterizzato dall’arrivo di un numero sempre maggiore di turisti per gli short break.

 

www.turismoungherese.it


Ultimi articoli in DESTINAZIONI