Giornale del 04 Marzo 2013

Tunisia ancora in calo: -5,4% dall’Europa nel 2013

DESTINAZIONI

04-03-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
L’effetto Primavera Araba continua a penalizzare, almeno a livello turistico, la Tunisia. La campagna finalizzata a recuperare l’attenzione del mercato internazionale non è riuscita, per il momento, a riposizione l’immagine e a far risalire le cifre ai livelli pre-rivoluzionari.

 

Secondo i dati raccolti dall’Ufficio nazionale del turismo, e citati dalla Tap (Tunisian News Agency), dal 1° gennaio al 20 febbraio 2013 sono arrivati nel Paese 439.708 turisti: un numero inferiore del 20,4% a quello del 2010 e del 7,7% al 2012. Separando i bacini di provenienza, si evidenzia che il calo è generalizzato, cioè non è stato determinato dal crollo di arrivi da una singola nazione.

 

Il trend negativo ha investito anche i due tradizionali mercati di riferimento del turismo tunisino, quello europeo e quello maghrebino. In particolare, nello stesso periodo sono arrivati dal Vecchio Continente 122.624 visitatori contro i 175.443 che avevano scelto la Tunisia nel 2010, con un arretramento pari al 30,1% (rispetto al 2012 il calo è stato del 5,4%). Nella top list dei Paesi gli arrivi più significativi sono stati registrati dalla Francia (44.283), dalla Germania (18.707) e dall’Italia (18.146). Come sempre in testa tra i mercati nordafricani gli algerini (81.529), seguiti da libici, marocchini e mauritani.

 

www.tunisiaturismo.it


Ultimi articoli in DESTINAZIONI