Giornale del 11 Marzo 2013

WEF: nel turismo la Corea più competitiva dell’Italia

ATTUALITA'

11-03-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Turisti - giovaniL’Italia recupera una posizione ma non va oltre il 26ª posto nella classifica di competitività turistica, subito dopo la Corea. Lo rivela il World Economic Forum, l’ente che organizza il summit di Davos. A pesare sono le normative e i prezzi. La Svizzera si conferma al primo posto in classifica, seguita dalla Germania. In terza posizione c’è l’Austria (quarta nel 2011), seguita dalla Spagna (che ha guadagnato quattro posizioni), dalla Gran Bretagna (dal settimo al quinto posto), dagli Usa (confermati al sesto) e dalla Francia (scesa dal terzo al settimo posto). La classifica dei primi 10 include Canada, Svezia e Singapore.

 

Malgrado occupi il primo posto insieme con l’Austria per le infrastrutture turistiche e si classifichi in terza posizione, dopo Cina e Spagna, per numero di siti culturali iscritti al Patrimonio mondiale dell’Umanità, l’Italia stenta a scalare la classifica. Gode di buoni punteggi per l’industria creativa, le fiere e le esibizioni, ma resta penalizzata dalle norme e le regolamentazioni (100° posto) e dalla competitività dei prezzi (134°). Mediocri i voti in materia di sicurezza (44) e priorità data al settore (79).

 

Per gli esperti del Wef, “il settore ha resistito al rallentamento economico e svolge attualmente un ruolo importante nella risposta alle gravi sfide che si pongono sul piano mondiale, inclusi la disoccupazione dei giovani, lo sviluppo economico e la sostenibilità ambientale”.

 

www.weforum.org


Ultimi articoli in ATTUALITA'