Giornale del 04 Aprile 2013 - Speciale Viaggi di Nozze - sfoglia il giornale

Ombre sulle lune di miele

Speciale Viaggi di nozze

04-04-2013 NUMERO: 11

Invia
Amore - giovani - nozzeQuello dei viaggi di nozze è uno dei pochi segmenti di mercato in grado di parare i colpi della crisi e dei provvedimenti di austerity, che hanno investito anche il settore turistico. Il comparto regge, ma si registra comunque una flessione che si traduce in una maggiore attenzione alla spesa. Seppur “ridimensionata”, la luna di miele resta la vacanza romantica per eccellenza, con richieste standardizzate e poco spazio a nuove tendenze. Stati Uniti in testa, abbinati talvolta ai Caraibi, l’Oriente con la Thailandia, e il Mediterraneo: restano queste le macro-aree più gettonate dalle coppiette. Parlano le adv: Millemete Viaggi e Turismo, Summer & Winter, Avalon Tour, 5 Mulini Viaggi, Kinos Viaggi, Dedra Viaggi, Ausiello di Sud Viaggi, Lunasia Viaggi.

Millemete Viaggi e Turismo - Gozzano (NO)
«Abbiamo richieste per viaggi di nozze, ma non come di un tempo». La differenza tra “prima” e “dopo” è chiarita da Michele Clerici, contitolare di Millemete Viaggi e Turismo di Gozzano, in provincia di Novara: «Oggi si tende a partire per una sola settimana, soggiornando magari in un villaggio in Messico. Oppure, per chi ha un budget maggiore, alle Seychelles». I clienti-tipo dell’adv piemontese sono giovani sui 25-30: «Forse si rivolgono a noi perché siamo quasi coetanei», commenta Clerici. «A volte – aggiunge – chiedono anche gli Stati Uniti con un tour che consente du visitare molte città, ma senza mai uscire troppo dal seminato». 

Summer & Winter - Roma
«In vetta alle vendite ci sono gli Stati Uniti, non sempre con estensione ai Caraibi», racconta Letizia Ferrara, addetta al booking dell’agenzia romana Summer & Winter. «Negli Usa preferiscono la West Coast – prosegue – con il giro delle città come Los Angeles, San Francisco, Las Vegas e la visita del Grand Canyon. Oltre ai tour guidati, in molti scelgono il fly & drive». Nell’area dei Caraibi, invece, le partenze sono generalmente per Antigua. «Molti matrimoni – afferma – sono celebrati nel mese di agosto e questa è l’unica isola dove si possa andare, per il clima, durante la nostra estate. La proponiamo anche per questo. Chi non va negli Stati Uniti di solito opta per un Dubai-Mauritius o per un combinato Dubai-Seychelles».

Avalon Tour - Tolentino (MC)

«I viaggi di nozze si sono ridimensionati. Oggi difficilmente il cliente medio sta fuori per più di 7-10 giorni». A testimoniarlo è Silvia Innamorati, titolare di Avalon Tour, agenzia di Tolentino, in provincia di Macerata. Le mete però tendono a essere quelle classiche: «Stati Uniti in testa e, per chi se lo può permettere, l’estensione in Polinesia». Nell’adv marchigiana, l’East e la West Coast riscuotono il medesimo consenso, talvolta in combinato con i Caraibi, come Aruba, Bahamas, Antille. «Anche Cuba è molto richiesta, per l’interesse culturale che suscita, oltre che per il mare», precisa Innamorati. «I ragazzi  – aggiunge – fanno più attenzione ai dettagli, come la categoria dell’albergo, le attrazioni in loco. Chiedono la nostra consulenza, ma verificano tutto in prima persona».

5 Mulini Viaggi - San Vittore Olona (MI)
Richieste a rilento rispetto agli anni scorsi anche nell’agenzia 5 Mulini Viaggi, di San Vittore Olona (Milano). Però il segmento tiene. «I viaggi più appetibili sono i combinati Stati Uniti e Polinesia, Sudafrica più Seychelles», informa la contitolare Dunia Schiavon. «Ma anche le Maldive – aggiunge – tornate in cima alla lista dei desideri dei nostri clienti, anche con stop a Dubai o in altre destinazioni limitrofe a cui abbinare il soggiorno al mare». C’è anche chi richiede un prodotto di nicchia: «Ad esempio gli appassionati di diving, che richiedono viaggi di nozze a tema».

Kinos Viaggi - Palermo
«Che sia da catalogo o attraverso la lista nozze con link personalizzati, le richieste maggiori riguardano gli Stati Uniti», fa sapere Lea Rasa, addetta al booking dell’agenzia palermitana Kinos Viaggi. Il più gettonato è il combinato New York più mare, con estensione ai Caraibi, in Repubblica Dominicana o ad Aruba. «Piacciono molto anche le crociere nel mar dei Caraibi, sia da Miami che da Fort Lauderdale», aggiunge. Un altro evergreen per i viaggi di nozze è la Thailandia, «con due o tre notti a Bangkok, per le escursioni in città e al mercato galleggiante, e cinque notti a Koh Samui». Resiste anche la classica crociera sul Mediterraneo, sia orientale che occidentale».

Dedra Viaggi - San Donà di Piave (VE)
«Il segmento dei viaggi di nozze tiene, anche se aumentano le complicazioni. I clienti cominciano a guardare al budget: anche chi può, mediamente spende 5mila euro per la luna di miele». A parlare è Carla Zottino, titolare dell’agenzia Dedra Viaggi di San Donà di Piave, in provincia di Venezia. Anche qui le richeste sono quelle tradizionali: «Caraibi o Messico, in primis. Ho venduto anche un viaggio in Giappone, in combinato con la Polinesia». Nonostante sia difficile generalizzare, il viaggio di nozze sembra ancorato a vecchi schemi: «La gente vuole rilassarsi – sottolinea Zottino – Per la luna di miele ho sempre venduto pochi tour, perché i clienti preferiscono il soggiorno balneare con, al massimo, una o due città. Vince, sempre e assolutamente, il romanticismo del mare».
 


Ausiello di Sud Viaggi - Taranto
Il segmento degli honeymooner regge anche a Taranto, nell’agenzia Ausiello di Sud Viaggi. «Le richieste sono varie, a cominciare dalle crociere sul Mediterraneo – informa Maria D’Ursi, direttore tecnico dell’adv – Molte coppie, invece, preferiscono un viaggio negli Stati Uniti, con il tour delle città est-ovest o con itinerari costruiti ad hoc, ma anche con mini soggiorni di quattro notti a New York». A volte è prevista anche l’estensione mare ai Caraibi, con una grande varietà di richieste: «Al primo posto – afferma D’Ursi – ci sono le località balneari messicane. Noi proponiamo spesso la Giamaica e, ogni volta, i clienti tornano a casa contentissimi. Anche l’Oriente è gettonato, con la Thailandia in testa alla classifica per i soggiorni mare a Koh Samui». Capita, invece, di rado che gli sposi vogliano coniugare la luna di miele con le passioni comuni. «A me è capitato solo una volta, molto tempo fa. Una coppia – racconta – mi ha chiesto di poter praticare surf durante il  viaggio di nozze. Li ho mandati a Capoverde, da dove sono tornati entusiasti».

Lunasia Viaggi - Baronissi (SA)
Marzo è un mese di transizione, che impedisce di fare previsioni anche a breve termine. Quello che sembra un calo potrebbe essere un semplice ritardo nelle prenotazioni delle lune di miele. È cauta nelle valutazioni Maria Vitiello, titolare dell’adv Lunasia Viaggi di Baronissi, in provincia di Salerno: «Le richieste finora si orientano sul classico New York con estensione Caraibi». Però occorre fare dei distinguo: «La scelta dipende, oltre che dal budget, anche dal profilo del cliente che l’agente di viaggi deve individuare per poter fornire il servizio più appropriato». A seconda delle tipologie, Vitiello suggerisce lune di miele a Santo Domingo o nello Yucatan, in Messico; e per chi ha un budget più alto, destinazioni esclusive come Providenciales a Turks and Caicos. «Un grande classico è Dubai con estensione a Mauritius, mentre avanza tra le new entry la Malesia», afferma la titolare. In genere, è il budget che condiziona la scelta. La spesa media da Lunasia Viaggi è di 2.500-3mila euro a persona, con una netta preferenza per il mare. «Solo di rado – prosegue – mi è capitato di organizzare viaggi di nozze in Cambogia, Birmania e Laos, per chi vuole sentirsi un po’ Indiana Jones: si tratta di clienti abituati a viaggiare, magari di età avanzata. E noi siamo felici quando possiamo costruire un itinerario del genere». Ma la crisi c’è e nelle agenzie di provincia del Sud si fa sentire, forse più che altrove. «Molti sposi – informa – quest’anno si sono orientati sul medio raggio, in primis Sharm El Sheikh». Tra i neofiti del lungo raggio, che per la prima volta varcano l’Oceano, «la scelta cade sul villaggio, magari in Messico, dove sentirsi po’ a casa. È una destinazione straordinaria, che offre sia la cultura che il mare». I viaggi di nozze a tema, con un forte accento sullo sport o su attività outdoor alternative, restano un prodotto di nicchia: «Chi parte per destinazioni come l’Australia in combinato con la Nuova Zelanda fa anche trekking sul ghiacciaio Franz Josef. Ma sono casi sporadici, spesso incidentali e legati più alla meta prescelta che a un’esigenza di vacanza attiva». Nell’agenzia di Baronissi vince il mare: «La coppia – conclude Vitiello – vuole il relax, la sabbia bianca, la cena in spiaggia a lume di candela, tutto quello che nell’immaginario della luna di miele è romantico».

Giusy Federici

Ultimi articoli in Speciale Viaggi di nozze


Un sì e due lune di miele

16 Ottobre 2014

Romantica è la crociera

16 Ottobre 2014

Hotelplan

03 Aprile 2014