Giornale del 08 Aprile 2013

Carréblu, positivo il primo trimestre 2013

OPERATORI

08-04-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Nei primi tre mesi del 2013 Carréblu ha registrato risultati positivi, in netta controtendenza, soprattutto su alcune destinazioni hanno segnato una ripresa decisa. Secondo il t.o. questo incoraggiante risultato “fa pensare che le prossime stagioni saranno all’insegna non solo della tenuta, ma del recupero e della crescita”.

 

Molto bene in particolare i Caraibi, con un aumento del 35% del fatturato. Nelle destinazioni di maggior successo – Antigua, St. Martin, Anguilla, Martinica, Grenadine – la clientela si è orientata soprattutto su strutture di alto livello e di ottimo comfort: un target alto, quello del resto apparentemente meno colpito dalla crisi.

Ottima performance anche per la Polinesia, sulla quale l’operatore torinese ha rinnovato l’offerta: a breve uscirà il nuovo catalogo online, ricco di proposte e combinazioni originali.

 

Tengono le destinazioni classiche Carréblu: l’Africa Australe, l’Oceano Indiano (con un certo calo di Mauritius e Madagascar), così come l’Oriente, dove cresce il Vietnam, combinato anche con Cambogia e Laos. A proposito dell’Africa Australe, Carréblu sarà tra i pochissimi operatori a proporre in Italia il Lion in the Sun a Malindi, residenza resa celebre da Flavio Briatore: un complesso residenziale di ville immerse in un contesto rilassato e di gran classe. A un soggiorno al Lion in the Sun si potrà abbinare un safari nel Masai Mara, al Cottar’s 1920 Camp o in altre strutture di alto livello.

 

Sul Mediterraneo, infine, il tour operator si aspetta una ripresa della Grecia e delle isole in generale: superato l’annus horribilis 2012, la situazione si è stabilizzata e la richiesta è ripartita, incentrata soprattutto sulle strutture più prestigiose.


www.carreblu.travel


Ultimi articoli in OPERATORI