Giornale del 08 Aprile 2013

Unwto: turisti cinesi al top per la spesa nei viaggi

ATTUALITA'

08-04-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Turisti cinesi a Roma intI big spender della nuova era sono i cinesi. Lo testimonia un rapporto dell’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), rilanciato dal China Daily. I viaggiatori del gigante asiatico hanno superato anche i tedeschi e gli americani, spendendo lo scorso anno 102 miliardi di dollari in viaggi all’estero (contro gli 84 miliardi dei tedeschi), il 41% in più rispetto all’anno precedente.

 

Sempre secondo i ricercatori delle Nazioni Unite, la Cina è il mercato che sta crescendo di più nel campo del turismo, seguita da altre economie emergenti come la Russia e il Brasile, mentre sono in fase recessiva i Paesi europei, primi tra tutti Italia e Francia. Dal Duemila ad oggi, i turisti cinesi sono aumentati di circa otto volte, passando da 10 a 83 milioni. La maggior parte viaggia in tour organizzati e appartiene a una fascia di reddito medio-bassa. In forte incremento i turisti individuali, di fascia alta, che spesso si recano all’estero anche solo per fare shopping in negozi di lusso europei o americani.

 

«L’economia cinese si sta sviluppando e con essa il ceto medio», commenta Taleb Rifai, segretario generale dell’Organizzazione. E aggiunge: «Dal punto di vista delle visite in entrata, contiamo quasi 60 milioni di visitatori. La Cina è la terza meta turistica al mondo e per questo è per noi molto importante».

 

Nella top ten dei Paesi che spendono di più per viaggiare, l’Unwto colloca anche il Giappone e l’Australia. Ma, dopo il Paese asiatico, sembra essere la Russia – che nella classifica generale è quinta – il Paese con la crescita più significativa nel settore, con un incremento di spesa del 32% nel 2012 rispetto all’anno precedente.

 

www.unwto.org


Ultimi articoli in ATTUALITA'