Giornale del 11 Aprile 2013 - Speciale Spagna e Grecia - sfoglia il giornale

Oman a doppia cifra, e investe sull’Italia

DESTINAZIONI

11-04-2013 NUMERO: 12

Invia
Rania Khodr 2013 - Turismo Oman intA due anni dall’apertura dell’ufficio di rappresentanza presso Aigo, l’Oman continua a investire sul mercato italiano, che ripaga l’interesse. «L’Italia è il quarto bacino europeo dopo Gran Bretagna, Germania e Francia», ricorda Rania Khodr, direttrice dell’ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per Italia, Francia e Svizzera Romancia.


Nel 2011 gli arrivi sono saliti a 15.179, favoriti dall’apertura del volo diretto Oman Air da Milano. Un incremento del 77% rispetto all’anno precedente, cresciuto del 38% da gennaio a luglio 2012, con oltre 10mila arrivi. «Questi risultati – continua Khodr – ci fanno prevedere una chiusura d’anno a +20% circa, intorno ai 18.500 passeggeri. Il forte interesse dei viaggiatori e l’entusiastica risposta della distribuzione ci incoraggiano a mantenere alto il nostro impegno sul mercato, anche insieme ai rappresentanti dell’industria turistica italiana».


Con il tempo tutto sta crescendo nell’offerta omanita, a cominciare dagli agenti di viaggi: oggi in 1.018 sono iscritti al percorso formativo Oman Academy. Intanto, procede lo sviluppo del territorio con proposte culturali (la Royal Opera House con biglietti da 6 a 21 euro), sportive (di golf, kite surf, diving e sailing, fra le altre) e ricettive, anche a 3/4 stelle.


Con le nuove aperture alberghiere, avviate nel 2012 in tutto il Paese, l’Oman avrà 2.000 nuove camere entro il 2013, per un totale di 14.500 stanze in tutto il Paese. Il Sultanato consacra, così, nuove mete turistiche tra cui il massiccio di Hajjar e Salalah, nella regione del Dhofar, famosa per la via dell’incenso e dove è stato appena inaugurato il Juweira boutique hotel. Avanzano, nel frattempo, i lavori del complesso turistico di Salalah Beach, in costruzione lungo una spiaggia di 8 km vicino all’aeroporto. Nella penisola di Musandam apre quest’anno il Khasab Hotel (3 stelle, da 110 camere), mentre il porto industriale di Ad Duqm, lungo la costa del Mar d’Arabia, offre nuova ospitalità ai viaggiatori sulla rotta Mascate-Salalah: l’hotel galleggiante Veronica, su una ex nave da crociera, da fine anno è affiancato dal Crowne Plaza Duqm (4 stelle, 218 camere) e dal Duqm City Hotel (3 stelle, 120 camere).

 

Non poteva mancare Mascate, con quattro nuovi hotel a 4 e 5 stelle nel centro della capitale, un nuovo Centro Congressi (che porterà all’apertura di altri hotel, 1.000 camere in totale) e, entro fine 2013, l’apertura del Missoni Jebel Sifah (162 camere) che consoliderà l’offerta di hotel 5 stelle sul mare, a 45 minuti a sud di Mascate. Dove presto arriveranno anche Banyan Tree e Four Seasons. 
www.omantourism.gov.om

Adriana De Santis

Ultimi articoli in DESTINAZIONI