Giornale del 11 Aprile 2013 - Speciale Spagna e Grecia - sfoglia il giornale

La sostenibilità vince

Speciale Spagna e Grecia

11-04-2013 NUMERO: 12

Invia
Grecia intCome ripete il sindaco di Atene, Georgios Kaminis, le crisi ci costringono a cambiare le cose. Così ora molti giovani greci hanno dato vita a nuove iniziative nel turismo, valorizzando nicchie inedite o poco coltivate, ma di valore. Eccone qualcuna che fa notizia sui media internazionali. Finora il 40% del PIL veniva dalla spesa pubblica, ora i greci si riprendono il Paese.


Lezioni di cucina e di pesca

Si impara a cucinare ellenico nel lussuoso Costa Navarino, Peloponneso, con tour gastronomici che valorizzano classici come yogurt, agnello, polipo, e certi vini locali. Ma la tendenza dilaga: lezioni di cucina anche a Ikaria con Diane Kochilas, chef che ad Atene organizza i tour Culinary Backstreets. Ovunque lezioni di pesca, raccolta di olive, soggiorni nelle cantine.


Corfù alternativa

Greencorfu.com è il sito di un gruppo di amici che hanno lasciato le città nel pieno della crisi. Alex Christou, chimico laureato in Olanda, con sua moglie Cristina ha varato un piccolo web designer che promuove turismo alternativo: nella biofattoria sulla laguna Korisson, nella microbirreria (fornitore delle Olimpiadi di Londra) che invita gli ospiti a vedere e degustare. Ma il gruppetto di Christou organizza anche vela, arrampicate, biking, vacanze terapeutiche e di meditazione, winetour, shopping tipico, conferenze sulla sostenibilità delle PMI. Una boccata di ossigeno, mentre i resort della costa Nord Est stentano.


Milos, diving sotto il vulcano

Antonis Mallis ha portato la sua proposta all’ITB. Già assicuratore ad Atene, vive da due anni a Milos, con moglie e due bambini. Opera incoming a 360 gradi con travelmetomilos.com, messa su con il fratello Iorgos e il cugino Nikos. E ha lanciato il geoturismo, splendido sull’isola vulcanica, tra formazioni spettacolari, fumarole come a Pozzuoli, antiche terme. Collabora con S&B Industrial Minerals, multinazionale estrattiva che a Milos, tra l’altro, lancia Miloterranean Geo Experience, operazione di immagine per fare dell’isola un geo-parco con molte attrazioni, e per dare un marchio ombrello alle piccole imprese indipendenti, per capitalizzare nel turismo la vocazione di Milos. Quest’estate Travel Me To Milos avrà anche mini crociere tra le Cicladi,  mentre si prepara in tutto l’Egeo, giura Mallis, una  nuova ondata di prodotto inedito e sostenibile.


Trekking in Arcadia

Nel cuore del Peloponneso tra i monti dell’Arcadia i torrenti hanno scavato le gole dominate dagli antichi monasteri bizantini, nel paesaggio bucolico della mitologia ellenica. È la materia prima di Trekking Hellas, rete di piccoli operatori dedicati al trekking, in tutta la Grecia. Nel Peloponneso lavorano guide montane e specialisti di rafting, assistenti nei campi per bambini, autisti e altro staff: quasi tutti professionisti di altri campi fuggiti da Atene, dove la disoccupazione tra gli under 30 tocca il 60%. Trekking Hellas nasce dall’iniziativa di Mike Tsoukias, che negli anni ’80 ha guidato la prima spedizione ellenica sull’Himalaya.  La domanda greca è crollata, ma Trekking Hellas ha ridotto i prezzi e cattura quella internazionale.


Amorgos e le altre

Ad Amorgos, nelle Cicladi, Luc Besson ha girato il suo celebre diving movie Le grand Bleu. Due anni fa il diver Dimitris Sinodinos, ex marinaio, e Mihalis Roussos, albergatore, hanno avviato con il viennese Erwin Werdenigg, appassionato di neve e spiagge, un progetto di turismo sostenibile per l’isola: tutto sul nuovo Amorgos Island Magazine (http://amorgos-island-magazine.com). Ora il diving center di Sinodinos organizza anche climbing e trekking tutto l’anno, non solo in estate. A promuovere l’isola c’è anche la webcam, oltre al magazine gestito a Vienna da Werdenigg, che cura il social marketing di questa Amorgos alternativa. «Né il governo né gli enti locali ci hanno aiutato contro la crisi, abbiamo trovato le soluzioni da soli», ha detto ai media Mihalis Roussos, che ha anche trovato le risorse per costruire un altro piccolo hotel.


Altri piccoli progetti sostenibili si stanno sviluppando a Creta, a Lefkada, nello Ionio greco, che ora ha anche una nuova Slow Guide to Lefkada; anche la vicina Cefalonia, di fronte al Peloponneso, ha un nuovo operatore dell’agriturismo attivo tutto l’anno, Proper Kefalonia Travel; a Sifnos sono decollati nuovi programmi culturali e ambientali, Skopelos (nelle Sporadi) ha aperto al biking molti nuovi kalderimi, le mulattiere abbandonate che collegano i villaggi tra i boschi; c’è anche un bel Pelionwalks’ Blog che fa lo stesso nel promontorio del Pelion, di fronte alle Sporadi, per richiamare nuovo turismo, tutto sostenibile.


Ultimi articoli in Speciale Spagna e Grecia


Ed è Subito Viaggi 

06 Aprile 2016