Giornale del 24 Giugno 2013

Best Jobs in the World: ecco i vincitori

DESTINAZIONI

24-06-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Cameron Ernst (Usa) - Best Jobs in the World 2013Un americano laureato in finanza, un fotografo di viaggi brasiliano, un imprenditore irlandese nel campo delle ICT, una francese laureata in turismo, un costumista inglese e una guida turistica canadese hanno battuto gli oltre 330mila concorrenti da 196 paesi aggiudicandosi il concorso di Tourism Australia “Best Jobs in the World”, giunto alla conclusione con l’annuncio a Sydney dei sei vincitori.

 

Questi i vincitori in dettaglio: Guardiaparchi (Queensland): Elisa Detrez (Francia); Specialista del divertimento (New South Wales): Andrew Smith (Usa); Fotografo trendy (Melbourne, Victoria): Roberto Seba (Brasile); Esploratore dell’Outback (Northern Territory): Allan Dixon (Irlanda); Maestro del gusto (Western Australia): Rich Keam (Inghilterra); Custode della natura (South Australia): Greg Snell (Canada).

 

Un settimo lavoro è stato assegnato da Virgin Australia a Cameron Ernst (nella foto), proveniente dagli Stati Uniti, che volerà in Australia esplorandola in lungo e in largo in qualità di “High Flyer” della compagnia, sostenendo le migliori esperienze di servizio ai consumatori dell’Australia.

 

I 18 finalisti del concorso mondiale di Tourism Australia hanno trascorso l’ultima settimana in Australia sottoponendosi a una serie di sfide e valutazioni all’avventura, nella natura, culinarie, con i social media e con la fotografia, tutte parte di un rigoroso processo di selezione finale. I sei candidati vincitori entreranno in servizio tra agosto e dicembre 2013.

 

Secondo Andrew McEvoy, managing director di Tourism Australia, «i veri vincitori sono stati la bellezza e la diversità della natura australiana che, grazie a questo concorso, hanno ottenuto un’importante vetrina mondiale in quasi 200 Paesi».

 

Il concorso “Best Jobs in the World” di Tourism Australia si inserisce all’interno di una grande campagna di marketing volta a promuovere le opportunità turistiche offerte dal programma Working Holiday Maker (WHM) australiano. Nel 2012, i Working Holiday Maker hanno contribuito all’economia australiana generando entrate per oltre 1.3 milioni di euro, spendendo in media 9mila euro in eccesso durante il soggiorno.
www.australia.com - www.tourism.australia.com


Ultimi articoli in DESTINAZIONI