Giornale del 19 Settembre 2013 - sfoglia il giornale

A Mosca per vendere l’Italia

INCOMING

19-09-2013 NUMERO: 27

Invia
Workshop Russia intL’Agenzia di Viaggi è Media Partner dell’Italian Workshop in Russia organizzato da Comitel & Partners, lo specialista di promozione e commercializzazione del prodotto italiano guidato da Alessandra Rozzi. Si tratta del 32° evento internazionale di Comitel, e l’ottavo che si tiene a Mosca, il 18 novembre al Marriott Grand Hotel, dove una folta delegazione di seller italiani potrà proporre il proprio prodotto a oltre 160 buyer tra russi, ucraini, bielorussi e kazaki.


Spiega Cristina Ambrosini, direttore de L’Agenzia di Viaggi: «Proprio mentre l’Italia vola nei sogni di milioni di nuovi viaggiatori, vogliamo supportare fornitori di servizi ed enti locali decisi a proporsi sui mercati internazionali, e vogliamo contribuire all’impegno di Comitel per creare tra seller italiani e buyer dell’Europa Orientale i rapporti di fiducia e di collaborazione che da sempre costituiscono il più solido ed efficace fondamento dell’industria del turismo organizzato. Conosco Alessandra Rozzi da tempo, l’ho seguita negli anni nel suo percorso di internazionalizzazione, e ho fiducia nella sua professionalità e perseveranza».


Comitel & Partners, base operativa nei pressi di Ascoli Piceno, organizza all’estero eventi di promo-commercializzazione B2B per imprese private e per gli enti locali italiani. «Serviamo un portafoglio di circa 2mila clienti italiani – spiega Alessandra – l’85% fidelizzati. Offriamo loro un pacchetto di partecipazione completo, inclusi i servizi a terra, salvo il trasporto dall’Italia. E contiamo su una lista di buyer selezionati, tutti invitati a nostre spese, che secondo i casi varia tra 120 e 160 professionisti, come a Mosca: sempre più numerosi dei seller, che per questo preferiscono evitare gli appuntamenti prefissati. Nel caso dei workshop extraeuropei in due tappe arriviamo anche a 400 buyer, ad esempio negli Usa, dove siamo stati a New York e San Francisco. Monitoriamo i risultati di ogni workshop, con indici di soddisfazione che all’80% si piazzano tra buono e ottimo».


In più Comitel organizza regolarmente educational in Italia per tour operator e giornalisti stranieri, eventi all’estero per i nostri enti locali – anche per le Regioni – e con il suo call center multilingue svolge analisi per alcuni partner specializzati, da Isnart agli Enbt.


«Fatturiamo circa un milione di euro l’anno – spiega Alessandra – con una squadra di otto specialisti interni e numerosi collaboratori esterni». Così tra l’altro Comitel ha portato i seller italiani anche in Scandinavia, in Turchia, a Praga per incontrare i buyer dell’Est e quelli tedeschi. Prossime mete – annuncia Alessandra – gli Emirati Arabi e il Sudafrica. Dunque i fornitori di servizi che vogliono partecipare all’Italian Workshop a Mosca possono iscriversi anche tramite L’Agenzia di Viaggi. I costi di partecipazione variano in base al numero dei partecipanti per impresa e ai servizi correlati. Per informazioni si scrive a Comitel o a L’Agenzia di Viaggi.

 

Matrimonio ortodossoAcampora in Russia, con Mice e matrimoni

Acampora Travel, presenza di spicco nell’Italian Workshop di Comitel, porta a Mosca la sua offerta specializzata su matrimoni e Mice. Operatore incoming fondato nel 1970 dall’omonima famiglia di albergatori sorrentini, dal 2005 Acampora è in joint venture con il colosso tedesco TUI, nel 2006 ha aperto nuove sedi a Roma e Ischia, l’anno dopo a Viareggio, nel 2008 a Venezia e nel 2011 ad Alghero. A Mosca approda con una strategia centrata sulle nicchie – appunto Mice e matrimoni – come ci spiega Mario Barbato, direttore  marketing e vendite: «In Russia siamo venuti già nel 2004, quattro anni fa abbiamo creato un brand con personale russo, per una clientela up-scale. Ora per Mice e matrimoni offriamo pacchetti classici su Roma e Venezia, la Costiera, Sorrento e i laghi del Nord, solo cinque stelle e ville di prestigio». Acampora conta su oltre oltre 30 anni di esperienza nell’incoming, e ha già partecipato ai workshop Comitel: «Siamo contenti, sono efficienti e sanno scegliere bene i nostri potenziali partner, in un carnet sul quale li possiamo selezionare in largo anticipo in base alle nostre esigenze. Comitel riesce a creare il giusto mix di wholesaler, grandi t.o. e operatori specializzati».


Resta la cronica carenza di informazioni sull’Italia, come annota Barbato: «Salvo l’Arena di Verona e qualche altra eccezione, noi operatori fatichiamo molto a programmare sugli eventi di respiro internazionale, siamo molto penalizzati. Anche per questo per ora preferiamo puntare sulle nicchie come Mice e nozze».   
www.comitelpartners.it

A.L.

Ultimi articoli in INCOMING