Giornale del 09 Ottobre 2013 - Speciale Viaggi di Nozze - sfoglia il giornale

Shutdown e rimborsi, Saccoccio chiarisce

ATTUALITA'

09-10-2013 NUMERO: 30

Invia
Sandro Saccoccio 2012 - Visit Usa ItalyA proposito dello shutdown negli Usa, e dei rimborsi ai clienti per le escursioni, visite o attrazioni già pagate e non effettuate, Sandro Saccoccio, presidente di Visit Usa Italy, riferendosi all’intervista che L’Agenzia di Viaggi ha pubblicato lo scorso 7 ottobre, precisa in una nota i termini della delicatissima questione: “Vi invito a chiarire meglio il tema sui rimborsi – ci scrive Saccoccio – in quanto lo stesso articolo ha generato non poca confusione sull’argomento, creando problemi ai nostri t.o. che stanno ricevendo cancellazioni da parte delle agenzie che chiedono il rimborso totale. Nell’intervista telefonica non ho mai parlato di questo, bensì degli operatori LOCALI che, se impossibilitati a fornire il servizio d’ingresso all’attrazione, avrebbero rimborsato quanto già prenotato, oppure fornito alternativa. Quindi trattasi di supplier americano con rapporto con nostri t.o.”.

 

“Come noto la compravendita di un pacchetto turistico è regolata da precise norme – continua Saccoccio – che mai e poi mai intendo commentare, essendo la loro applicazione di competenza di ogni singolo t.o. che, a proprio insindacabile giudizio, si assume le relative responsabilità. Altrettanto noto è l’argomento vettori aerei di linea con le loro regole. Una volta prenotato un biglietto a tariffa speciale si è soggetti a penalità, spesso del 100%, e quindi mai e poi mai un t.o. potrà rimborsare per intero un viaggio. I nostri t.o. hanno già tanti problemi di concorrenza delle destinazioni e di mercato e volentieri fanno a meno di questa ulteriore grana”.


Ultimi articoli in ATTUALITA'