Giornale del 15 Ottobre 2013 - Speciale TTG Incontri - parte 1 - sfoglia il giornale

I Grandi Viaggi

Speciale TTG Incontri

15-10-2013 NUMERO: 31

Invia
Tempo di impegni concreti in Messico, alle Maldive e a Dubai per I Grandi Viaggi. «Oltre ai villaggi di proprietà a Gressoney, Madonna di Campiglio, Kenya, Zanzibar, Seychelles – annuncia il direttore commerciale Massimo Zanon – quest’inverno abbiamo ampliato la programmazione inserendo il Grand Oasis Tulum in Messico e due strutture alle Maldive: Meedhupparu e Iru Fushi». L’investimento più consistente riguarda il Messico: «Questa è solo la prima pietra. Già dalla prossima stagione prevediamo un impegno molto più importante». Ampio risalto anche a Dubai con il Marjan Island, che sostituisce lo storico Al Hamra Fort. «È un magnifico resort di recente costruzione, sull’omonima penisola artificiale – informa Zanon – Ci permetterà di elevare il livello qualitativo del nostro prodotto a Dubai».


Uno sforzo notevole in un momento delicato per il mondo dei viaggi: «Le crisi geopolitiche, e quella economica, influiscono sulle scelte dei consumatori e di conseguenza sulle nostre, rendendo sempre più difficile pianificare gli investimenti. Bisogna calibrare con attenzione le spese e avere una grande flessibilità aziendale che permetta di adeguarsi ai continui cambiamenti del mercato». Preziosa la collaborazione del canale agenziale: «Stiamo lavorando affinché il ruolo dei promotori sia sempre più rilevante nelle adv. Vogliamo che operino come consulenti – o meglio, come “venditori aggiunti” – in grado di fornire agli agenti informazioni tecniche e di prodotto, supportandoli nella pianificazione delle iniziative commerciali e nella risoluzione delle problematiche quotidiane. I nostri promotori sono sempre reperibili: 24h, sette giorni su sette. Di questo andiamo particolarmente fieri». In questo contesto è fondamentale l’uso della comunicazione, anche attraverso i suoi strumenti più innovativi. «Siamo arrivati in ritardo, ma stiamo recuperando terreno velocemente», ammette Zanon. «Oggi siamo su Twitter e Facebook, e abbiamo un sito che è tra i più cliccati nel settore. Abbiamo inserito nel nostro staff una figura che si occupa del mondo online e che sta facendo un lavoro egregio».

Pad. A5 - St. 148-149


Ultimi articoli in Speciale TTG Incontri