Giornale del 15 Ottobre 2013 - Speciale TTG Incontri - parte 1 - sfoglia il giornale

Italcamel

Speciale TTG Incontri

15-10-2013 NUMERO: 31

Invia
Da un lato una «domanda vivace» per l’incoming, dall’altro «una maggior penetrazione dei servizi erogati alle agenzie per l’outgoing». Sono le due facce di Italcamel, illustrate dall’e-business sales manager Simona Gagliazzo. L’azienda con sede a Riccione si avvia a una chiusura in positivo dell’esercizio 2013, grazie ai buoni risultati del terzo trimestre. Le vendite al mercato italiano sono salite al 15% e le adv attive hanno raggiunto quota 3.000. «Fino a settembre abbiamo registrato una crescita di fatturato intorno al 31% – afferma Gagliazzo –. L’incoming, in particolare, è cresciuto del 34% nel volume d’affari. L’aumento del numero di viaggiatori prenotati segue la crescita dei fatturati. Il roomnight revenue ha guadagnato circa il 3% per l’aumento di share dei 4 stelle sui 3 stelle nel nostro inventory alberghiero, che oggi conta 100mila strutture». Nata come società incoming, Italcamel sviluppa in questo segmento ancora la parte core del suo business. «La crescita significativa di quest’anno è stata possibile grazie ai mercati emergenti e al consolidamento di alcuni mercati europei come la Germania e la Scandinavia – continua la manager –. Si mantiene stabile la situazione dei flussi dall’Est Europa dove Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca sono i mercati principali. In leggera flessione l’incoming dalla Francia». Nei Bric l’azienda è radicata in Russia, Sud America (soprattutto Brasile) e Asia, con la Cina in testa.

 

A ottobre la piattaforma di prenotazione online b2b compie due anni e porta con sé nuovi prodotti, come i servizi land all’estero. Sono online le escursioni e le attività, a novembre lo saranno i trasferimenti. «Abbiamo investito nel restyling di questo strumento ponendoci l’obiettivo del dynamic packaging», ricorda Gagliazzo. «Abbiamo reso più fruibili le informazioni in homepage e inserito nella pagina di risultato la ricerca degli hotel in base alla vicinanza ai punti di interesse. In questo modo – chiarisce – i clienti possono soddisfare l’esigenza di soggiornare vicino a una determinata strada, attrazione o centro congressi. Oggi dalla mappa di geolocalizzazione degli hotel si passa direttamente alla prenotazione e il processo di booking diventa rapidissimo». Sul fronte della promozione al trade, Italcamel si prepara a una nuova edizione della campagna di incentivi con i buoni carburante. «È stata molto apprezzata e la ripeteremo», annuncia Gagliazzo.

Pad. A5 - St. 42-43


Ultimi articoli in Speciale TTG Incontri