Giornale del 22 Novembre 2013

Olanda: crescono i pernottamenti, +10%

DESTINAZIONI

22-11-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Amsterdam - Palazzo RealeSecondo i dati emessi dall’Ufficio Centrale di Statistica olandese, nel primo trimestre del 2013 sono stati registrati 2,3 milioni di pernottamenti negli hotel di Amsterdam, 220mila in più – pari a un +10,7% – rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

 

Un risultato frutto anche dei numerosi avvenimenti che hanno animato la città olandese tra il 2012 e quest’anno, tra cui la riapertura del Rijksmuseum e il 400° anniversario della “nascita” dei canali. Quest’ultimo evento storico ha attratto il 7% di stranieri in più: soprattutto dai Paesi vicini, come Germania e Gran Bretagna, ma anche da quelli più lontani, come i Bric. In aumento anche il turismo domestico, cresciuto del 25%.

 

L’incremento nel numero di visitatori ha interessato soprattutto il settore leisure. In crescita anche i visitatori a musei e attrazioni: in questo àmbito, nel 2012 sono stati proprio gli italiani a far segnare significativi incrementi, al punto che al Museo Van Gogh – uno dei più frequentati dagli stranieri – il 10% dei visitatori era composto da nostri connazionali, con quasi 150mila presenze. Ciò significa che più di un italiano su tre ha visitato questo museo, visto che l’anno scorso gli italiani in Olanda sono stati 435mila.

 

Proprio in questi giorni gli olandesi stanno dedicando una particolare attenzione all’altro simbolo del Paese, i tulipani: nei giardini del Rijksmuseum di Amsterdam sono stati piantati bulbi di tulipani del XVII secolo. Naturalmente non si tratta di bulbi vecchi di centinaia di anni, bensì di una vera e propria specie di tulipano rimasta preservata nel tempo.

 

All’inizio del ’600 i tulipani godevano di una popolarità enorme, così come il commercio di bulbi floreali: al culmine della cosiddetta “tulipanomania”, verso il 1630, i bulbi di tulipani più rari arrivarono a costare quanto una casa.
www.holland.com


Ultimi articoli in DESTINAZIONI