Giornale del 25 Novembre 2013

Israele, arrivi dall’Italia in crescita anche a ottobre

DESTINAZIONI

25-11-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Tzvi Lotan 2012 - Turismo Israele intOttobre a pieno ritmo per il turismo in Israele: secondo i primi dati ufficiali, infatti, lo scorso mese sono stati toccati 399mila arrivi dall’estero, +12% rispetto all’ottobre del 2012. In generale, dall’inizio del 2013 fino a ottobre, più di 3 milioni di visitatori sono arrivati in Israele, l’1% in meno rispetto allo stesso periodo del 2012, ma il 6% in più rispetto al 2011. Anche per quanto riguarda gli arrivi degli italiani in Israele, ottobre ha rappresentato un mese molto positivo per l’Ufficio del Turismo.

 

«Proprio nella settimana in cui abbiamo celebrato i nostri primi 40 anni di attività in Italia – dichiara Tzvi Lotan, direttore dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia – è arrivata la comunicazione dei dati sugli arrivi in Israele che confermano ancora una volta la validità del nostro modo di lavorare – Considerando anche il contesto di crisi globale, sono dati molto significativi».

 

«Ottobre è stato eccezionale: 21.691 arrivi di italiani in Israele, +5% rispetto anche a un anno molto buono come il 2012 – aggiunge Lotan – Anche se in generale dall’inizio dell’anno fino a ottobre abbiamo registrato una flessione del 2%, contiamo comunque di chiudere questo 2013 sulla scia dell’anno precedente».

 

Indubbiamente il pellegrinaggio costituisce la principale motivazione per un viaggio in Israele, ma è in continuo aumento il numero di visitatori che si reca nella destinazione anche per altre ragioni. «Molti sono interessati ai suoi luoghi ricchi di storia, archeologia e cultura e anche divertimento e natura. Una parola anche per i crocieristi, che sono un pubblico ben definito per noi e con un buon potenziale di spesa: molto spesso infatti tornano per una visita più approfondita in Israele dopo averne “assaggiato” la bellezza», conclude il direttore.

www.goisrael.it


Ultimi articoli in DESTINAZIONI