Giornale del 28 Novembre 2013 - Speciale Africa - sfoglia il giornale

Lituania, incoming in rapida crescita

DESTINAZIONI

28-11-2013 NUMERO: 37

Invia
Massimo Tocchetti-Indre Slyziute 2013 - Turismo Lituania“Discover Lithuania” è il primo workshop del Lithuanian State Department of Tourism (LSDT) svoltosi a Milano, organizzato in collaborazione con l’Ufficio del Turismo della Lituania in Italia e l’ambasciata lituana, al quale hanno partecipato operatori lituani dell’incoming, catene alberghiere, l’Ufficio del Turismo di Vilnius e la Camera di Commercio Italo-Lituana.

 

«Nel 2012 la Lituania ha registrato un record nel turismo incoming, con un aumento degli arrivi del 12% rispetto all’anno precedente e due milioni di visitatori, raggiungendo il secondo posto in Europa nell’incoming – ha comunicato Indrè Šlyžiļūtè, senior specialist of Italian Market per LSDT – Il nostro obiettivo per il 2013 è di incrementare ulteriormente questo risultato con un +6/8%. Tra le operazioni intraprese, grazie ai fondi messi a disposizione dall’European Regional Development, abbiamo aperto un ufficio di rappresentanza a Milano, e stiamo preparando molte attività rivolte al trade, alla stampa e al consumatore per promuovere sul mercato italiano le caratteristiche e le molte sfaccettature della nostra offerta».

 

«Con 35.400 arrivi nel 2012 l’Italia è al 12° posto a livello mondiale negli arrivi, concentrati soprattutto tra giugno e agosto – ha aggiunto Massimo Tocchetti, presidente Aigo e rappresentante in Italia dell’Ufficio del Turismo della Lituania – Il grande interesse destato nel mercato e la soddisfazione dei viaggiatori, prefigura un potenziale di crescita interessante per il futuro».


Una destinazione da scoprire
La Lituania, la più meridionale delle Repubbliche Baltiche, offre un paesaggio pianeggiante con colline nella zona occidentale e altopiani in quella orientale. È solcata da numerosi fiumi e laghi e si affaccia al Mar Baltico con 90 km di costa, con spiagge di sabbia fine, grandi dune nella Penisola Curlandese, località di villeggiatura e villaggi di pescatori.

 

La capitale è Vilnius, pittoresca e antica città sulle rive dei fiumi Neris e Vilnia, con bei palazzi, eleganti chiese e alti campanili, di diverse architetture – gotica, rinascimentale, barocca e neoclassica – che ne rispecchiano la storia. Il centro storico è stato dichiarato nel 1994 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. In costante e veloce crescita, la capitale è sempre più importante sul piano economico e politico ed è dotata di alberghi, ristoranti e servizi di alto livello. Nelle sue vicinanze si trova Trakai, capitale medievale con il castello rosso costruito su un’isola del lago Galve. Lo stesso che circonda insieme a quello di Skaistis il Maniero di Užutrakis, con un parco con 20 laghetti.

 

La seconda città per importanza è Kaunas, alla confluenza dei fiumi Nemunas e Neris, dominata dalla collina Aleksotas, raggiungibile con la funicolare di Zaliakalnis, una delle più antiche in Europa ancora funzionante. Da visitare, a pochi chilometri dalla città, il Monastero di Pazaislis, esempio di architettura tardo barocca, luogo ricco di leggende e misteri, dove, durante l’estate, si svolgono concerti di musica classica.

 

E poi Klaipèda, antica città portuale, e Druskininkai, la più famosa località termale del Paese con strutture di accoglienza confortevoli, foreste e iitinerari lungo il fiume Nemunas, luogo ideale per gli amanti del relax totale e del benessere.

 

Hotel, nuove aperture
Tra le novità del ricettivo illustrate nell’incontro, nella piazza principale di Vilnius è stato aperto lo scorso settembre il primo Kempinski dei Paesi Baltici, l’Hotel Cathedral Square, all’interno di un palazzo neoclassico completamente rinnovato, mantenendo gli elementi architettonici tipici dell’epoca, uniti alla tradizione baltica e alla moderna estetica. E a novembre, nei pressi dell’aeroporto, vicino al Parco Pavilniai, è stata la volta del nuovo Campanile Vilnius Airport Hotel, gestito dal gruppo Louvre Hotel che ha intenzione di aprirne a breve altri due a Kaunas e a Klaipeda.

 

La scorsa estate, invece, nella foresteria del Monastero di Pazaislis, è stato inaugurato il Complesso Monte Pacis che comprende un hotel con poche camere e un ristorante gourmet. Sono inoltre stati completati i lavori di rinnovo dello storico giardino dei Bernardini, a Vilnius, mentre dallo scorso luglio è stato aperto al pubblico il museo nazionale all’interno del Palazzo dei Granduchi di Lituania, con due percorsi espositivi permanenti, dedicati alla storia del palazzo. In seguito ne saranno aperti altri due, uno sulla musica e la vita quotidiana e l’altro sui patrimoni culturali.

 

Infine è allo studio il progetto “Via dell’Ambra Mondiale” per promuovere i Paesi situati lunga l’antica via della preziosa resina dorata, utilizzata sia per gioielli che per le sue proprietà curative e, nell’antichità, anche magiche.

Nella foto: Massimo Tocchetti e Indrè Šlyžiļūtè.
www.lithuania.travel

Dorina Landi

Ultimi articoli in DESTINAZIONI