Giornale del 08 Gennaio 2014

In Germania ‘cauto ottimismo’, e le crociere galoppano

DESTINAZIONI

08-01-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Porta di Brandeburgo - Berlino - Germania intGli operatori e gli agenti di viaggi tedeschi sono “cautamente ottimisti” per il 2014, dopo un 2013 che proprio tanto male già non era andato. Lo annuncia il mensile professionale tedesco fvw, che ha svolto al proposito un’indagine tra i propri lettori online: quasi il 36% parla di prospettive “eccellenti” per quest’anno, mentre solo il 2,6% vede arrivare tempi duri. Oltre il 61% ritiene che il 2014 andrà più o meno come il 2013.

 

Tra le incognite c’è chi teme nuovi disordini in Turchia e in altre destinazioni del Nord Africa, incertezza dalla quale peraltro potrebbero fatalmente trarre beneficio mete alternative sul corto e medio raggio e le stesse destinazioni domestiche tedesche.

 

Ma le crociere andranno bene di sicuro, su questo tutti concordano: «L’obiettivo importante è di raggiungere nuove fasce di mercato e stabilizzare i prezzi», ha commentato con fvw Felix Eichhorn, direttore vendite di Aida e Costa. Addirittura si pensa che il mercato tedesco potrebbe diventare il primo per le crociere quest’anno, superando quello inglese, storicamente il più forte: nel 2013 i crocieristi tedeschi (senza calcolare quelli sulle navi fluviali) sono stati 1,6 milioni, 200mila più che nel 2012, pur con quotazione media sotto pressione, ridotta rispetto all’anno prima da 160 a 150 euro per persona e per notte (dato GfK). Ma la quota delle crociere sul mercato delle vacanze è cresciuta di un punto, dal 7,5 del 2012 all’8,5% del 2013. E quest’anno la Germania potrebbe toccare nuovi record, grazie a una crescita generalizzata dell’offerta.

 

A prevedere il sorpasso sul mercato inglese è Michael Ungerer, capo di Aida Cruises che in Germania è leader di mercato con 760mila passeggeri (più 20%) nel 2013 con 10 navi, e ricavi in progresso del 14% fino a 1.25 miliardi di euro, e altri 160mila passeggeri tedeschi hanno viaggiato sulle navi della capofila Costa Crociere. «Potremmo anche superare la barriera dei due milioni di passeggeri tedeschi», ha detto Ungerer a fvw.


Ultimi articoli in DESTINAZIONI