Giornale del 09 Gennaio 2014

Nel 2015 al via la città dell’Alimentare

IN BREVE

09-01-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
In coincidenza con l’Expo 2015, sarà inaugurata al Caab di Bologna la città dell’Alimentare: si chiamerà Fico (acronimo di Fabbrica Italiana Contadina) o Eataly World.

 

Nel dettaglio, il progetto prevede la creazione di un Parco Agroalimentare con funzione produttivo-espositiva (su 27mila mq), aree di ristorazione (su 10.600 mq), commercializzazione dei prodotti (9.300 mq), più un centro congressi per studio, ricerca, presentazioni (2mila mq). Su 80mila mq complessivi dovrebbero trovare spazio tutte le eccellenze delle filiere agro-alimentari italiane con negozi, laboratori, ristoranti, visite didattiche, divulgazione, eventi.

 

L’allestimento prevede la riqualificazione edilizia e funzionale del Caab, in modo sostenibile e senza nuovo cemento.

 

Il progetto era stato annunciato a giugno 2013, poi, lo scorso ottobre l’annuncio degli industriali bolognesi: «Ecco due milioni nel salvadanaio della Fabbrica Italiana Contadina, ma a un patto: che Oscar Farinetti sia saldo alla sua guida». Poco prima di Natale sono arrivati i fondi raccolti su base locale e nazionale – da Caab ed Ernst&Young – per un importo di 34 milioni di euro, insieme a una serie di impegni in corso di formalizzazione fino ad arrivare a quota 40 milioni di euro che consentono di partire con lo start up del progetto entro il 2014 per poi puntare ad aprire i battenti nel 2015, prima della fine dell’Expo, per sfruttare l’effetto volano dell’Esposizione milanese e diventare così un “protagonista” del turismo italiano, meta di un nuovo “Grand tour d’Italie”, con una stima di visitatori compresa tra 6,6 milioni e gli 8,5 milioni all’anno.


Ultimi articoli in IN BREVE