Giornale del 17 Gennaio 2014

Israele: arrivi in crescita, anche dall’Italia

DESTINAZIONI

17-01-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Gerusalemme - Israele intProsegue la crescita dell’incoming in Israele: nel 2013 la destinazione è stata scelta da 3.540.000 visitatori, mezzo punto percentuale in più sull’anno record del 2012; il numero dei turisti in entrata (non compresi i visitatori giornalieri) è stato di circa 2,9 milioni, +3% rispetto all’anno precedente; i pernottamenti sono stati 16,7 milioni, +3% sul 2012.


La città più visitata è stata Gerusalemme (75%) e il Muro del Pianto è stato il sito più visto (68%), seguito dal quartiere ebraico di Gerusalemme (64%), la Chiesa del Santo Sepolcro (57%), la Via Dolorosa (55%) e il Monte degli Ulivi (53%).

 

Il 53% dei turisti in arrivo erano cristiani, metà dei quali cattolici. Il 28% erano ebrei. Il 54% dei turisti ha messo piede in Israele per la prima volta, mentre il 46% sono stati visitatori di ritorno. Per il 22% la visita era parte di un pellegrinaggio, il 27% era in un tour e viaggio, il 9% era in vacanza e tempo libero. Complessivamente il 58% ha definito la propria visita “a fini turistici”, il 26% ha visitato amici e/o parenti e l’8% è arrivato in Israele per affari o per partecipare a convegni.

 

I turisti sono arrivati principalmente da Stati Uniti (623mila visitatori), Russia (603mila), Francia (315mila), Germania (245mila) e Gran Bretagna (217mila). L’Italia, con oltre 173mila turisti, ha fatto segnare un incremento del 2% rispetto al 2012.
www.goisrael.it


Ultimi articoli in DESTINAZIONI