Giornale del 24 Gennaio 2014

Luxor: pacifica e ospitale, abbandonata dal turismo

DESTINAZIONI

24-01-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Sfinge a Luxor (int)La gente di Luxor e della Valle del Nilo, dove fino a tre anni fa il 75% della popolazione lavorava nel turismo, vive una situazione drammatica che il governo egiziano ha tentato finora di arginare con qualche supporto economico: 3 milioni di lire egiziane per le guide e 2,5 milioni per nutrire per un anno i vetturini e i loro cavalli, e tutti quelli che lavoravano con le loro feluche. E anche il ministero dell’Industria ha avviato due progetti per l’agroalimentare sostenibile nelle zone di Bogdadi ed Esna.

 

Ma sono misure che in nessun modo riescono a contenere il disastro causato dal blocco quasi totale del turismo internazionale, in luoghi che pure sono sempre rimasti al di fuori delle violenze e dei grandi disordini politici e sociali. Come Tarek Saad El Din, il nuovo governatore di Luxor, racconta ad ANSAmed, che in un articolo accorato dipinge la durissima situazione della città e di tutta la Valle.


Ultimi articoli in DESTINAZIONI