Giornale del 10 Febbraio 2014

Turismo d’arte: cresce la domanda, soffre la redditività

ITALIA

10-02-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Tommaso Tanzilli - Federalberghi RomaAnche quest’anno in Italia il turismo d’arte si attesterà su un trend di crescita vicino al 5% in termini di arrivi turistici. A tracciare questa previsione è stato Tommaso Tanzilli (nella foto), direttore generale di Federalberghi Roma, al termine della XVIII edizione di ACE & Med, Art Cities Exchange, svoltasi al Palazzo dei Congressi di Roma che ha visto la partecipazione di oltre 186 seller italiani e 90 buyer provenienti da 30 nazioni.

 

«Il 2014 – ha dichiarato Tanzilli – sarà tendenzialmente caratterizzato dal segno “più” per quanto riguarda il turismo verso le principali città d’arte italiane, con Roma – come sempre caratterizzata da una tendenza diversa rispetto alle altre città – con una percentuale d’aumento leggermente più alta, quantificabile intorno al 4/5%, grazie al cosiddetto “effetto Papa Francesco” e all’azione di rilancio del turismo congressuale che vede impegnati congiuntamente settore pubblico e privato della Capitale».

 

Ma non mancano le ombre, come si è affrettato ad aggiungere Tanzilli: «A fronte della forte produttività del turismo delle città d’arte italiane restano però i problemi legati alla redditività reale delle nostre aziende, sfavorite rispetto ai competitor internazionali dal diverso peso della tassazione e dei costi base, dall’energia al costo del lavoro, per citarne solo alcuni».
www.federalberghiroma.it


Ultimi articoli in ITALIA