Giornale del 11 Febbraio 2014 - Speciale Anteprima Bit 2014 - sfoglia il giornale

Calabria

Speciale Anteprima BIT

11-02-2014 NUMERO: 4

Invia
I Bronzi di Riace testimonial dell’anno

Il vecchio e il giovane – i due Bronzi di Riace – sono i protagonisti della nuova stagione turistica della Calabria, quest’anno in Bit con 50 operatori dell’offerta ricettiva. In fiera sarà svelato il claim che fa leva sul “ritorno a casa” delle leggendarie statue. Una campagna promozionale che può contare su un budget di 5 milioni di euro per il 2014-2015. Dopo tre anni di restauro, i bronzi ritrovati in mare negli anni Settanta sono esposti al Museo nazionale della Magna Grecia, a Reggio Calabria, nella nuova Sala Bronzi.


La Regione, che offre agli operatori la possibilità di incontrare i potenziali partner nel workshop B2B, punta sulla promozione della cultura, del mare e della natura: i tre principali segmenti legati al brand turistico.

Rapporto sul Turismo: boom dalla Russia
Sempre in Bit sarà presentato il XIV Rapporto sul Turismo in Calabria, con i dati aggiornati su arrivi, pernottamenti, bacini di riferimento. «I mercati strategici sono Russia, Germania, Austria e Repubblica Ceca», informa Marco Borgese, coordinatore della redazione Turiscalabria. Nel 2013 la regione ha accolto 1,472 milioni di visitatori, per un totale di circa 8 milioni di pernottamenti. Gli stranieri che hanno alloggiato nelle strutture ricettive calabresi sono stati circa 254.300, con una permanenza media di 6,54 giorni e una cifra record di 1,663 milioni di presenze. Gli turisti sono stati in tutto 1,218 milioni, pari a 6,339 milioni di pernottamenti.


Da queste cifre emerge un trend: il balzo in avanti del 4% dei visitatori internazionali, con una crescita più contenuta (+1%) delle notti trascorse in Calabria. A livello generale, si assiste a una diminuzione degli arrivi nel 2013 del 2,4% e delle presenze del 4,3%: «Nonostante aumenti il numero di stranieri che visitano la nostra terra, gli italiani continuano a diminuire – spiega Borgese – confermando la tendenza già avviata nel 2011 e nel 2012, in linea con la tendenza nazionale gravata dalla congiuntura economica sfavorevole».


Tra tutti i mercati, quello che registra un maggiore incremento è la Russia: gli arrivi dalla Federazione sono triplicati rispetto al 2011 e più che raddoppiati in confronto al 2012. Si registrano in totale 90mila presenze in più rispetto a due anni fa, facendo balzare il mercato russo al primo posto tra quelli extraeuropei.
«Questo traguardo – ricorda il coordinatore della redazione Turiscalabria – testimonia che il rafforzamento dei collegamenti aerei con la Russia, le strategie di promozione e il miglioramento della cultura dell’accoglienza hanno già prodotto effetti concreti e rappresentanono la strada giusta per continuare ad incrementare la presenza di turisti nel nostro territorio».


La ricerca fotografa, tra l’altro, l'offerta ricettiva calabrese: nel 2013 si contano 2.888 strutture e 187.845 posti letto. Gli alberghi rappresentano il 28,5% degli esercizi ricettivi e il 54,7% dei posti letto, le strutture complementari rappresentano il 71,5% del totale e il 45,3% dei posti letto. «La loro distribuzione sul territorio – sottolinea Borgese – evidenzia l’orientamento balneare della regione: infatti il 66% delle strutture e l’88% dei posti letto sono collocati sulle coste».


Ultimi articoli in Speciale Anteprima BIT


Cina

10 Febbraio 2016

Nepal

10 Febbraio 2016

Egitto

10 Febbraio 2016