Giornale del 26 Febbraio 2014 - Speciale Gruppi&Bus - sfoglia il giornale

Tumlare, insieme in Europa

Speciale Gruppi&Bus

26-02-2014 NUMERO: 5

Invia
Didier Nicoux - Sergio Bedini 2014 - TumlareVuole crescere in Italia Tumlare, corporation specializzata nel destination management sull’Europa: fondata a Copenhagen 40 anni fa ora ha uffici in 30 Paesi, e anche a Roma. Con un modello di business a cavallo tra grossista e DMC, il gruppo sviluppa un fatturato di circa 200 milioni l’anno, tutto in servizi a terra di qualità per gruppi di serie e tailor made, pellegrinaggi, Mice e sport, orchestre e cori, tour garantiti in italiano e individuali. Come ci ha spiegato il responsabile vendite Europa Didier Nicoux, di passaggio a Roma prima di trasferirsi a Parigi, dove il gruppo gli ha affidato anche la guida del segmento Mice e Sport, che ha un settore specializzato per le trasferte europee delle squadre e dei team di sportivi di tutto il mondo. Insieme a Nicoux abbiamo incontrato Sergio Bedini, sales manager Italia e Russia.
 
Modello ibrido, tra grossista e DMC
«In realtà – dice Nicoux – il nostro modello di business è diverso da quello del classico tour operator incoming. Il nostro lavoro coniuga in un’offerta coerente le caratteristiche del grossista di servizi e quello della DMC. Perché sviluppiamo volumi di traffico che ci garantiscono in ciascuna delle nostre sedi locali un forte potere contrattuale con i fornitori, soprattutto nella fascia medio alta, con migliaia di camere in allottment soprattutto nei periodi di picco». E lo stesso vale per i servizi di trasporto su gomma. «Ma nel frattempo – aggiunge Nicoux – offriamo un tailor made personalizzato per ogni tipo di cliente o di mercato, solo servizi a terra con l’assistenza delle nostre sedi locali in quasi tutti i Paesi europei, sotto il controllo diretto del nostro personale».

Gruppi di serie e tailor made
Nel fatturato di Tumlare prevalgono i gruppi, con un’offerta che include tutti i servizi a terra: hotel, bus, ristoranti, guide in italiano, tour escort, ingressi, solo su richiesta anche trasporto in treno e traghetto, visite, spettacoli e altro ancora. Il tutto per gruppi di ogni tipo: precostituiti, con partenze regolari a data fissa, pellegrinaggi e Mice, tematici e in particolare nello sport, perfino un prodotto dedicato alle trasferte di cori e bande musicali. E non ci sono limiti alla scelta degli itinerari: dal semplice week end in una capitale al tour in Italia, a itinerari combinati su più mete.

Cultura d’impresa
La cultura d’impresa di Tumlare discende da quella dei due fondatori, il norvegese Mr. Tumlare e il giapponese Fujio Ota, che a Copenhagen nel 1972 diedero vita alla loro impresa: con una filosofia dichiaratamente fondata su lealtà e affidabilità. Tumlare è anche il nome norvegese di una particolare specie di delfino, che fin dall’inizio è nel marchio del gruppo.


Alle prime sedi di Copenhagen e Stoccolma seguì nel 1992 la Russia, dove Tumlare è stato il primo operatore estero con uffici sia a Mosca che a S.Pietroburgo. Ora le sedi sono 23 in Europa, incluse due stagionali a Rovaniemi e Saariselka in Finlandia; tre anni fa ha aperto Varsavia e sta per aprire Reikyavik, in Islanda. Altri uffici, con funzione di vendita e tutti specializzati sull’Europa, sono in Giappone, Sud Est asiatico, India, Cina, Usa, Brasile e Messico. Il management, con molti noti professionisti di alto profilo internazionale, è per la gran parte europeo, esperto conoscitore del mercato locale. «Il nostro è un ambiente multinazionale e multiculturale – sottolinea Nicoux – in molte sedi abbiamo staff italiano o che parla italiano. E sappiamo adattarci in velocità a qualsiasi mercato, a ogni cambiamento».

Un solo fornitore per tutta l’Europa
Ogni sede europea è di proprietà ed è un ufficio puramente operativo. Ci sono in ogni mercato dei team dedicati alle vendite ed al supporto degli operatori per quotare, supervisionare l’operativo e la fatturazione, per seguire il cliente in tutti gli aspetti commerciali. Chi lavora con Tumlare ha sempre gli stessi interlocutori sia nel commerciale che per quotazione e operativo. ll team per il mercato italiano è nella sede di Roma. Tumlare visita regolarmente tutti i propri clienti, organizza anche famtrip e inspection tour e partecipa a diverse fiere tra cui Imex e Eibtm. «Siamo qui per presentare ai professionisti italiani la nostra vasta gamma di offerta  – spiega Didier Nicoux– che si estende con l’ingresso in nuove aree d’Europa. Quest’anno apriamo l’Islanda, abbiamo aperto da poco Zagabria e Varsavia»

«Puntiamo sui gruppi, per crescere in Italia»
In termini di arrivi le sedi più grandi sono a Parigi, e a Roma, dove appunto c’è Sergio Bedini: «Lavoriamo da decenni nell’incoming – ci spiega – ma nell’operativo il nostro brand non compare mai, c’è solo quello del committente, siamo ancora poco conosciuti. In Italia siamo visti come partner soprattutto per la Scandinavia, ma stiamo crescendo velocemente anche su Russia e Paesi Baltici dove abbiamo quintuplicato il volume di arrivi dall’Italia nel 2013, sull’Est Europa, la Germania, il Benelux e la Francia.


«Vogliamo costruire relazioni stabili con operatori italiani specializzati sui gruppi – spiega anche Bedini – per aiutarli a crescere, a migliorare il prodotto e soprattutto ad aumentare la propria redditività, grazie al nostro potere d’acquisto. Perché anche con la crisi l’Italia é un bacino molto importante per il traffico gruppi. Preferiamo in genere lavorare con operatori medio-piccoli. Paradossalmente la crisi ha fatto crescere il traffico turistico intraeuropeo e questo ci ha portato nuovo business. Con la nostra centrale acquisti siamo in grado di offrire tariffe competitive su tutti i segmenti ed un ottimo rapporto qualità-prezzo. Nel nostro mix di business il 60% del totale arriva da gruppi tailor made e di serie, i viaggi in bus valgono il 25%, mentre il 15% si deve a Mice e Sport. In Europa vediamo crescere molto i mercati di Russia e Turchia, mentre puntiamo sull’Islanda come nuova destinazione».

 

Nella foto: Didier Nicoux e Sergio Bedini.

www.tumlare.com

Cristina Ambrosini

Ultimi articoli in Speciale Gruppi&Bus


Gruppi, come si cambia

26 Febbraio 2014

Alpitour World

26 Febbraio 2014

Caldana-Utat Viaggi

26 Febbraio 2014

Quality Group

26 Febbraio 2014

RSI Group

26 Febbraio 2014

Nicolaus

26 Febbraio 2014