Giornale del 03 Marzo 2014

Turismo in Gran Bretagna, 2013 miglior anno di sempre

DESTINAZIONI

03-03-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Londra - Gran BretagnaUn anno veramente “regale” per il turismo britannico: i dati a consuntivo del 2013 rivelano infatti che in Gran Bretagna si sono registrati 32,8 milioni di visite dall’estero, +6% rispetto al 2012, e la spesa dei visitatori esteri si è attestata sui 21 miliardi di sterline (25,5 miliardi di euro) con un incremento del 13%. In questo caso si tratta dell’importo più alto mai raggiunto in un periodo di 12 mesi in termini nominali e, per la prima volta, è stato oltrepassato il traguardo dei 20 miliardi di sterline. In precedenza, l’anno più performante di sempre per l’incoming era stato il 2007 con 32,7 milioni di visitatori.

 

La crescita delle visite di turisti provenienti da ogni parte del mondo e per i più disparati motivi è dovuta principalmente a un’estate e a un inizio autunno particolarmente intensi. In 365 giorni sono stati raggiunti inoltre livelli storici per quanto riguarda le visite durante le festività: il 7% in più rispetto al 2012 e il 6% in più rispetto al precedente record del 2011.

 

Sia i viaggi di lavoro che quelli per motivi familiari hanno contribuito alla miglior annata dal 2008, con un 7% in più per i primi e un 5% in più per i secondi rispetto al 2012. Lo scorso anno si è assistito inoltre a visite record dai mercati del “Resto del mondo” (fuori Europa/Nord America), con un 10% in più di visite rispetto al 2012 da parte di turisti che da sempre hanno buone possibilità economiche e quindi maggiori capacità di budget turistico.

 

Arrivi dal resto dell’UE a +15%
A incidere positivamente nel computo degli arrivi dall’estero sono stati soprattutto i turisti provenienti dagli altri mercati dell’Unione Europea aumentati del +15% nel 2013 rispetto al 2012, tuttavia il numero di visite è stato di poco inferiore ai livelli record.

 

«C’è doppia soddisfazione – ha commentato Sandie Dawe, ceo di VisitBritain – perché non solo siamo riusciti a superare per la prima volta la soglia dei 20 miliardi di sterline, ma abbiamo battuto i record grazie ai vacanzieri e ai turisti provenienti dai principali mercati in crescita, quali Cina e Corea del Sud».

 

«Le cifre relative ai vacanzieri sono in aumento in tutta la Gran Bretagna, con una forte crescita in Scozia, Galles, resto dell’Inghilterra e Londra. Ogni sterlina investita nel marketing del turismo – ha aggiunto Sandie Dawe – porta a una spesa pari a 19 sterline da parte dei visitatori. I vantaggi economici del turismo in entrata sono evidenti».

 

Viva soddisfazione anche da parte del governo britannico, come ha dichiarato il ministro del Turismo. Helen Grant: «I visitatori stranieri non hanno mai speso tanto in Gran Bretagna come l’anno scorso e ciò dimostra che la strategia che utilizziamo in campo turistico sta funzionando. La spesa di circa 21 miliardi di sterline testimonia inoltre il notevole contributo che l’industria del turismo sta dando alla ripresa economica del Paese. Continueremo a sostenere il settore e a promuovere la Gran Bretagna nel mondo come incredibile luogo da visitare e partner commerciale».
www.visitbritain.org


Ultimi articoli in DESTINAZIONI