Giornale del 17 Marzo 2014

UE: la Package Directive non vale sul business travel

ATTUALITA'

17-03-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Parlamento Europeo intIl rapporto sulla nuova Package Travel Directive, appena approvato dal Parlamento Europeo, esclude dall’applicazione delle norme il business travel, e quindi le travel management company che lo gestiscono per le aziende.

 

Una nota di Gebta, l’associazione europea degli specialisti del business travel, accoglie con soddisfazione la scelta dei legislatori europei, che nel nuovo testo della direttiva hanno “ampiamente riconosciuto la specificità del segmento… raggiungendo un chiarimento necessario all’attuale assetto normativo”, dunque un passo incoraggiante verso la totale esclusione dalla Direttiva del business travel, che sia gestito o meno. «Perché – sottolinea Ajaya Sodha, presidente di Gebta – nessuna ragione giustifica che la direttiva, chiaramente concepita in difesa dei consumatori, si debba applicare alle transazioni business to business».

 

Nella nota Gebta esprime tuttavia preoccupazione per la libertà che la UE ha lasciato agli stati membri di includere comunque il business travel nel campo della direttiva. “Se questo accadesse, anche in una minoranza di Stati membri, cancellerebbe ogni sforzo del Parlamento Europeo per chiarire lo status del turismo d’affari nell’industria del continente, e nel frattempo renderebbe molto difficile ogni operazione transnazionale diffondendo una grave incertezza normativa”.


Ultimi articoli in ATTUALITA'