Giornale del 27 Marzo 2014 - Speciale Usa&Canada - sfoglia il giornale

Giver alla conquista degli Stati Uniti

Speciale Usa&Canada

27-03-2014 NUMERO: 9

Invia
Giver - Catalogo Usa 2014L’ultima bandierina sulla mappa di Giver Viaggi e Crociere è a stelle e strisce: gli Stati Uniti entrano a pieno titolo nella programmazione del t.o. ligure. Sulla copertina del catalogo, valido da aprile a ottobre 2014, svettano i profili dei grattacieli. In primo piano la scritta Broadway, con l’icona della Statua della Libertà. La freschezza della grafica fa il paio con quella dei contenuti: 44 pagine di itinerari classici, prodotti emergenti come i soggiorni nel New England e tour a tema come il viaggio di gruppo di 12 giorni “Ritmi americani” tra New York, Washington, Nashville, Memphis e New Orleans. La brochure è divisa in due macrosezioni: Partenze di gruppo con accompagnatore in lingua italiana e possibili estensioni individuali alle Hawaii; e Viaggiare in libertà, con soggiorni nelle città, tour individuali e i classici fly and drive.
 
Prodotti selezionati
«Siamo al debutto, ma abbiamo cercato di offrire un prodotto completo», afferma Marco Siri, product manager chiamato in azienda a fine 2013 con il preciso obiettivo di curare gli Stati Uniti. Le vendite sono già partite, ma il grosso deve ancora arrivare: «Gli Usa non si fermano mai, e l’esperienza mi insegna che i numeri crescono tra maggio e giugno». Per l’anno dell’esordio Giver ha selezionato accuratamente il prodotto: «Abbiamo scelto il meglio pensando soprattutto alla clientela più fedele, di livello medio-alto, che dopo il Canada vuole testare gli States». Nel cassetto ci sono anche i tour multilingue, con prezzi più contenuti: «Non rientrano in catalogo, ma se qualcuno li richiede siamo pronti a offrirli».

La regola del prezzo reale

Dietro ogni scelta, c’è una riflessione. Mentre ogni tour è quotato con tariffe base, nella sezione sui viaggi in libertà non sono segnalati i prezzi dei singoli hotel. La ragione è presto detta: «Le tariffe negli Usa sono molto fluttuanti e non ci è sembrato sensato apporre cifre che con tutta probabilità sarebbero cambiate», spiega Siri. Quote ben in vista, invece, per i “pacchettini” di 2-3 notti nelle principali città degli Stati Uniti: New York, Boston, Washington, Philadelphia, Miami, New Orleans, Seattle, Las Vegas, San Francisco e Los Angeles. «In questo caso – chiarisce il pm – abbiamo abbinato ai pernottamenti secchi alcuni servizi aggiuntivi: nel pacchetto La Grande Mela di 4 giorni e 3 notti, ad esempio, è incluso il biglietto al teatro di Broadway per uno spettacolo a scelta, l’escursione in ferry alla Statua della Libertà e a Ellis Island e il biglietto d’ingresso all’Empire State Building». Le mini-proposte sono combinabili tra loro a seconda dei gusti. «Anche per noi – afferma Siri – vale la regola del tailor made. Al di fuori del catalogo c’è un portafoglio di accomodation e proposte da sfoderare in risposta alle più svariate esigenze». 


Nel capitolo riservato ai self drive, Giver testa il mercato pubblicando solo in alcuni casi le quote comprensive di tariffe aeree. «Siamo in fase di test, dobbiamo capire cosa preferiscono agenti e clienti finali», precisa il pm. In tutti i casi, dai viaggi in auto a quelli in bus, vale la regola del prezzo reale: «Le cifre da catalogo devono avvicinarsi il più possibile a quelle effettive per non deludere le aspettative».

 

Andrea Carraro - Giver Viaggi e CrociereGrande Canada con voli inclusi: così il t.o. ‘ci mette la faccia’
«Massima serietà»: è il motto di Andrea Carraro, responsabile marketing di Giver Viaggi e Crociere. «Dopo anni di attività sul Canada, ci dedichiamo agli Usa con la professionalità che ci contraddistingue», assicura. L’idea di lanciare il catalago “Stati Uniti” nasce dall’esigenza di offrire un prodotto pluristagionale. «La programmazione Stati Uniti, spendibile in ogni stagione – spiega – è complementare con la nostra offerta storica: Il Grande Nord, Crociere fluviali, Postale dei Fiordi, Il Mondo di Babbo Natale e Il Grande Canada, che per il momento resta separato dagli States».

Proprio il Canada, curato dalla product manager Monica Mocellini, resta uno dei prodotti di punta di Giver. La principale novità del 2014 sono i voli inclusi nelle tariffe da catalogo: «In questo modo il tour operator si assume tutte le responsabilità. Come a dire che Giver ci mette la faccia». Potenziata la sezione self drive, ma anche i viaggi a bordo dei treni panoramici sul versante Est e Ovest del Paese. Grande attenzione anche ai combinati bus+battello «che consentono di assaporare il meglio della destinazione».

Se oltreoceano Giver finora ha fatto rima con Canada, adesso la sfida è associare il brand alla voce Stati Uniti. «Siamo partiti in sordina – ammette Carraro – ma le vendite stanno decollando. La sensazione che abbiamo è molto positiva». Agli adv italiani un messaggio forte e chiaro: «Anche sugli Usa troverete un prodotto originale, curato e assolutamente serio».

 

Rodeo - Giver Viaggi e CrociereSulle tracce dei pionieri 
Programma: Tour in pullman di 15 giorni  con partenza da Denver, in Colorado. L’itinerario segue un percorso nei luoghi delle storiche battaglie tra indiani e cowboy. Tappe a Cheyenne, Hot Springs e Rapid City, con sosta al Mount Rushmore Memorial con i ritratti dei presidenti Usa scolpiti nel granito. Dopo la visita di Cody, dove sarà possibile assistere a un rodeo, si raggiunge il parco di Yellowstone con i suoi alci, orsi e i famosi geyser. Prevista anche una tappa a Salt Lake City, capitale dello Utah, la terra dei Mormoni.
 

Quota: da 2.535 euro con voli di linea, transfer da/per gli aeroporti, 13 notti in hotel 3 stelle o superiore con trattamento b&b, visite, escursioni e accompagnatore parlante italiano.  Partenze programmate 8 e 22 giugno, 6 e 20 luglio e 3 e 17 agosto. 

 

New York - Giver Viaggi e CrociereStoria Americana 
Programma: Viaggio di 11 giorni in pullman da New York all'aristocratica Boston, per poi continuare verso Toronto, con tappa alle Cascate del Niagara. Da qui si procede verso Washington D.C. attraverso le campagne abitate dagli Amish. Prima di fare ritorno a New York, si visita anche Philadelphia, la città madre dell’indipendenza americana. Grandi metropoli, monumenti, cultura, ma anche molta natura. 
 

Quota: da 2.225 euro con voli di linea, facchinaggio, transfer da/per gli aeroporti, 9 pernottamenti in hotel 4 stelle o superiori con formula b&b, 1 pranzo, 3 cene, visite, escursioni e accompagnatore parlante italiano. Partenze il 26 aprile, il 10, 17 e 24 maggio, il 7 e 21 giugno, il 5, 19 e 26 luglio, il 2,9,16,23 e 30 agosto, il 6 e 13 settembre.

 

Grand Canyon - Giver Viaggi e CrociereSentieri Indiani
Programma: Itinerario fly and drive di 15 giorni. Partendo da San Francisco, si continua verso il parco di Yosemite e la Valle della Morte, una delle zone più aride del pianeta. Sosta anche a Las Vegas, la cosiddetta “Sin City", la città del peccato.
Dopo Bryce Canyon e Moab ­– dove è possibile visitare i parchi di Canyonlands e Mesa Verde con le pitture rupestri e i siti indiani – si prosegue per Durango, Albuquerque e Kayenta, da cui si parte per la Monument Valley e il Grand Canyon. Ultima tappa Los Angeles, da cui si rientra in Italia. 

 

Quota: da 1.760 euro a persona con  voli di linea, 13 pernottamenti in hotel, 13 giorni di noleggio auto. Partenze giornaliere da tutta Italia.


Ultimi articoli in Speciale Usa&Canada