Giornale del 28 Luglio 2014

Crociere: Clia Europe indica le priorità alla UE

NAVIGARE

28-07-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
CrocieraClia Europe, l’associazione delle compagnie crocieristiche europee, ha riunito in un “manifesto” le cinque priorità per l’industria delle crociere che l’Unione Europea dovrebbe inserire nelle sue politiche.

 

Si parte con il turismo e le facilitazioni di viaggio: Clia Europe chiede un nuovo codice dei visti, che permetta all’Europa di confermarsi prima destinazione turistica in assoluto.

 

Poi la necessità di riformare la direttiva sui viaggi aumentando i diritti dei passeggeri e la tutela dei consumatori, fornendo certezze sia a questi ultimi che alle imprese.

 

Al terzo posto le tematiche legate all’ambiente: secondo l’associazione europea le future normative ambientali dovranno semplici da applicare, cost-effective e adeguate, e dovranno riconoscere la natura internazionale dello shipping e il ruolo dell’International Maritime Organisation.

 

Segue la fiscalità: il quadro normativo non deve costituire come una barriera rispetto al futuro potenziale di crescita dell’industria crocieristca.

 

Ultimo punto, ma non il meno importante: l’occupazione. Nel decidere le prossime misure, l’Unione Europea dovrà tenere conto della natura specifica dei posti di lavoro in mare, della natura internazionale del trasporto marittimo e anche dell’importanza della nuova convenzione sul lavoro marittimo dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro.
www.cliaeurope.eu


Ultimi articoli in NAVIGARE