Giornale del 03 Settembre 2014

Dallo ‘Sblocca Italia’ 4,6 miliardi per gli aeroporti

ITALIA

03-09-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Aeroporto di Fiumicino intDecolla il decreto “Sblocca Italia” presentato dal governo Renzi per un pieno rilancio del sistema-Paese: all’interno di questo maxi-documento sono previsti 4,6 miliardi per sei diversi aeroporti considerati di interesse nazionale: Fiumicino, Malpensa, Genova, Venezia, Firenze e Salerno.

 

L’ammontare maggiore delle risorse sbloccate riguarda Roma Fiumicino, che potrà realizzare il nuovo terminal con una spesa di 2,1 miliardi. La norma approvata dal Consiglio dei Ministri prevede l’approvazione ex lege dei contratti di programma previsti e consente di attivare 890 milioni per Malpensa, 360 per lo scalo di Venezia, 20 per Genova, 280 per Firenze e 40 per Salerno. Un impegno sulla mobilità che non resta circoscritto agli aeroporti, ma contempla anche l’intermodalità ferrovia-aereo, sfruttando al meglio le opportunità che risiedono già nei collegamenti ad Alta Velocità.

 

All’interno del lungo elenco degli interventi che saranno interessati dallo “Sblocca Italia”, viene dato risalto all’Alta Velocità-Alta Capacità Napoli-Bari (valore 6 miliardi e 700 milioni) che aprirà i cantieri nel novembre 2015 invece che nel gennaio 2018, così come ai lavori per il collegamento ferroviario Palermo-Catania-Messina (del valore di 5,2 miliardi, apertura cantieri dicembre 2015). Defiscalizzati anche gli investimenti privati per l’autostrada Orte-Mestre (10,4 miliardi) e previste nuove risorse per la cantierabilità – per un valore di 3,9 miliardi – di altri progetti ritenuti strategici per il settore dei trasporti.
www.governo.it


Ultimi articoli in ITALIA