Giornale del 24 Settembre 2014 - sfoglia il giornale

La Ferrovia Retica accelera: +5% in Italia nei primi 8 mesi

VETTORI

24-09-2014 NUMERO: 27

Invia
Enrico Bernasconi 2014 - Ferrovia ReticaSul mercato italiano è cresciuto del 5%, nei primi otto mesi dell’anno, il volume di traffico della Ferrovia Retica. «È un ottimo risultato, che supera gli obiettivi prefissati», afferma Enrico Bernasconi (nella foto), responsabile per il mercato italiano della linea ferroviaria. «Un incremento – spiega – raggiunto nonostante le pessime condizioni atmosferiche di luglio e agosto, i due mesi più importanti a livello turistico». Alla luce di questo dato, le previsioni per il futuro non possono che esssere rosee.


«Già da qualche anno – prosegue Bernasconi – puntiamo molto sull’autunno, stagione ideale per visitare la nostra regione, che in questo periodo offre panorami bellissimi e ricchi di colori: dal bianco delle prime nevi al rosso, fino al giallo della vegetazione. Inoltre, i treni sono meno frequentati e consentono di viaggiare in tranquillità, godendosi lo spettacolo dalle natura».


In collaborazione con gli storici t.o. partner – Adrastea Viaggi di Tirano e Il Girasole di Milano, rappresentanti ufficiali per l’Italia – Ferrovia Retica ha messo a punto pacchetti per viaggi con il trenino rosso del Bernina. «È uno dei nostri prodotti più importanti – ricorda Bernasconi – Trasporta in media 450mila italiani all’anno e collega Tirano a St. Moritz, con uno spettacolare percorso che dalle alpi Bergamasche attraversa il massiccio del Bernina, un capolavoro dell’ingegneria tra gallerie e ponti, con un panorama mozzafiato, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 2008».


Si tratta di pacchetti di due giorni con partenze da Milano e da Tirano, un pernottamento in Italia o in Valposchiavo, offerti a prezzi appetibili per tutti i budget. L’offerta è valida dal 1° ottobre a circa metà dicembre (per informazioni  www.ilgirasoleviaggi.it e www.treninorosso.it).


Cresce, intanto, l’interesse per la Ferrovia del Gornergrat, vale a dire il Trenino del Cervino, rappresentato da Bernasconi dall’inizio del 2014. «Finora – informa – abbiamo raggiunto risultati superiori alle aspettative. Si tratta della più alta ferrovia a cremagliera a cielo aperto d’Europa che collega, durante tutto l’anno, la stazione sciistica di Zermatt a Gornergrat, a 3.089 metri di altitudine, di fronte al Monte Cervino. È un itinerario molto interessante, soprattutto per escursioni in giornata.Si può partire da Milano al mattino, con comodi orari per Zermatt, e arrivare con buone coincidenze sul Gornergrat per pranzo».
www.rhb.ch/it/home

Dorina Landi

Ultimi articoli in VETTORI