Giornale del 17 Ottobre 2014

travel ID Academy: le commissioni aeree non si toccano

ATTUALITA'

17-10-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Incentrata su commissioni aeree e agenzie di viaggi Iata, l’ultima – in ordine di tempo – travel ID Academy de L’Agenzia di Viaggi ha ospitato l’avvocato Salvatore Obino, che ha recentemente seguito e vinto una causa a favore di un’agenzia di viaggi milanese alla quale la “vecchia” Alitalia commissariata aveva chiesto la restituzione delle commissioni pagate perché, conoscendo lo stato di crisi del vettore, l’agenzia non avrebbe dovuto vendere biglietti.

 

Giusta remunerazione
Proprio questa sconcertante vicenda ci ha indotto a dedicare lo scorso 14 ottobre una puntata del nostro webinar alle commissioni aeree, che per l’avvocato Obino rappresentano una sacrosanta remunerazione per l’attività di consulenza svolta dall’adv nei confronti del cliente, tanto più se si tratta di biglietti relativi a più voli da aggregare con le connection sui quali c’è un tempo di lavoro non breve.

 

Quindi la commissione aerea non può essere certo considerata un retaggio del passato, bensì il legittimo riconoscimento economico a fronte di un servizio d’agenzia regolarmente svolto per nome e per conto della compagnia aerea.

 

Agenzie Iata e non Iata
A questo problema si è aggiunto da tempo, poi, quello delle agenzie Iata e non; e per rispondere con cognizione di causa è stato coinvolto Emilio Cordeglio, titolare dell’agenzia Etlim Travel di Imperia, agenzia Iata, nonché presidente regionale della Assoviaggi Liguria.

 

«Sicuramente l’abilitazione Iata è una qualificazione in più per gli agenti – ha sottolineato Cordeglio – ma non è certo un bollino di qualità riconoscibile da parte del cliente. La professionalità di un agente la si misura nella vera e propria consulenza su tutti i servizi turistici erogati, compreso il volo. Credo però che oggi la Iata debba prendere l’impegno di dialogare con la rete distributiva, capire le problematiche di ciascun mercato e condividere delle strategie per lavorare meglio tutti. Senza considerare poi il tema delicato delle esose fidejussioni e di come molti adv si affidino ai consolidatori per bypassare certe procedure imposte dalla Iata».

 

I progetti pilota sul New Distribution Capability
Al termine del webinar è stato ricordato che a breve la stessa Iata dovrebbe pubblicare i risultati dei progetti-pilota che riguardano le prime applicazioni dell’NDC-New Distribution Capability, la piattaforma-standard che tante polemiche ha suscitato tra gli adv perché di fatto vengono richieste profilature della clientela, che di fatto è l’unico patrimonio in possesso delle agenzie.

 

In tal senso l’avvocato Obino è stato molto esplicito: «Occorrerà comprendere bene quali siano le reali tutele per la privacy del cliente-passeggero e come verranno utilizzati certi dati sensibili perché la stessa Unione Europea, che tra l’altro sta discutendo la nuova regolamentazione per l’e-commerce turistico – la bozza è consultabile sul portale UE – è particolarmente severa verso tutte quelle procedure che possono ledere la privacy dei cittadini-utenti».

 

A conti fatti, sia per le commissioni aeree che per il nuovo corso della Iata si tratta di percorsi futuri molto accidentati sui quali sarà bene muoversi con cautela. Sia Obino che l’agente di viaggi Cordeglio hanno concordato nell’asserire che ci vogliono regole chiare per tutti e che le associazioni di categoria devono alzare la voce e far valere i diritti dei propri associati.

 

L’Agente Speciale: come personalizzare i servizi di un'adv

Intanto, è già in calendario un nuovo appuntamento con la travel ID Academy. Il 21 ottobre, dalle 14.30 alle 15, Giuseppe Cribari, titolare dell'agenzia romana Due Pini Viaggi, parlerà di personalizzazione dei servizi in adv. Il suo punto vendita offre plus su misura alla clientela, incassando ottimi risultati commerciali. E dunque: dall'assistenza telefonica h24 alle visite a domicilio, a casa o in ufficio, per finalizzare una pratica di viaggio. Sarà un webinar ad alta creatività in cui gli adv partecipanti potranno anche scambiare opinioni e porre domande a un collega che ha reinventato la professione del consulente di viaggio. Per iscriversi compilare il form a questo link
 

Per vedere (o rivedere) il webinar su commissioni aeree e agenzie di viaggi Iata cliccare su questo link.

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in ATTUALITA'