Giornale del 20 Ottobre 2014

Sardegna, l’estate non finisce: +18% a ottobre

ITALIA

20-10-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Cresce l’appeal della Sardegna nei primi otto mesi dell’anno. Lo confermano le rilevazioni del Sired, sistema di raccolta ed elaborazione dati dell’assessorato del Turismo della Regione, guidato da Francesco Morandi.

 

Nel dettaglio, da gennaio ad agosto sono stati registrati 1.704.657 arrivi, pari al 2% in più, con una permanenza media di 5,14 giorni. In crescita anche i pernottamenti: in totale 8.755.133, con un incremento del 3% rispetto allo stesso periodo del 2013. Dopo un’estate decisamente positiva, in controtendenza rispetto alla media nazionale, anche settembre e i primi giorni di ottobre hanno registrato un aumento degli arrivi, rispettivamente del 3,8% e del 18%.

 

Cinque milioni di presenze sono rappresentate dai turisti italiani (+3%), con i lombardi che si confermano il primo bacino di provenienza (+6,5%), seguiti dagli stessi sardi, dai laziali e dai piemontesi. Tra gli stranieri – che hanno fatto registrare 3.796.422 presenze (+3,5%) – la Germania si conferma il primo mercato per l’Isola (+4%), seguito da Francia, Svizzera e Gran Bretagna. Tornano nel frattempo gli spagnoli, con il 20% in più di arrivi e il 34% in più di presenze, mentre la Russia si conferma mercato emergente (188.532 presenze, +6,4%). Bene anche l’Australia (15mila presenze, +20) e gli Stati Uniti (40mila presenze, +5,8%).

 

«L’estate appena conclusa, e più in generale l’intera stagione, finalmente allungata da marzo a novembre – ha commentato l’assessore Morandi – mostrano chiari segnali di ripresa, grazie all’importante lavoro degli operatori del settore che, credendo nella qualità del prodotto Sardegna, sono riusciti a infondere dinamicità all’offerta e a intercettare l’interesse dei turisti, sia nazionali sia internazionali».
www.regione.sardegna.it


Ultimi articoli in ITALIA