Giornale del 20 Ottobre 2014

Aeroporto Verdi di Parma: la salvezza arriva dalla Cina

AEROPORTI

20-10-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Aeroporto di ParmaArrivano i primi risultati degli accordi annunciati da Matteo Renzi a Palazzo Chigi con il primo ministro cinese Li Keqiang: la cinese Izp Technologies acquista dalla banca d’affari viennese Meinl Bank il pacchetto di maggioranza di Sogeap, la società di gestione dell’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma, per il quale sarebbe già pronto un progetto di sviluppo da 250 milioni di dollari.

 

Salvezza e rilancio
Per ora si tratta di una lettera di intenti, per un’operazione che risolverebbe la disperata situazione finanziaria di Sogeap, prospettandone il rilancio con la creazione di una nuova e avanzata infrastruttura logistica.

 

Il presidente di Sogeap, Guido Dalla Rosa Prati, e l’ad Franco Rastelli annunciando l’intesa hanno parlato esplicitamente di “salvezza” per Sogeap, a rischio di chiusura proprio in questi giorni e che avrebbe subito bisogno di circa due milioni di euro per sopravvivere fino all’Expo 2015. “Ora è fondamentale – raccomanda in una nota il presidente di Sogeap – che tutti gli attori coinvolti si adoperino affinché le condizioni per l’acquisto e per l’investimento possano essere realizzate”.

 

Servono almeno 1,5 milioni di passeggeri l’anno
Investimento che dovrà servire a far crescere il traffico dagli attuali 400mila passeggeri l’anno ad almeno 1,5 milioni, il minimo secondo il management del Giuseppe Verdi per assicurare l’equilibrio di gestione dello scalo, che sostiene costi operativi di circa 225mila euro al mese, occupando direttamente e indirettamente circa 200 persone.

 

E comunque ora Dalla Rosa Prati rassicura tutti: l’aeroporto non è stato venduto – ha detto ai media locali – solo il suo pacchetto di controllo, sul quale Meinl Bank si era detta decisa a non investire più un soldo.

 

Pochi giorni fa, quando ancora i cinesi non si vedevano all’orizzonte, anche uno sconsolato sindaco Pizzarotti aveva prospettato sviluppi drammatici per il Verdi: perché la Provincia di Parma sarà cancellata e anche la Camera di Commercio è in piena evoluzione, e tutto questo riduce l’area di possibile supporto per lo scalo. Il che avrebbe spinto comunque l’amministrazione locale a cercare aiuto tra gli imprenditori, Pizzarotti aveva parlato di spingersi a chiedere aiuto anche a quelli di Cremona e Piacenza.
www.parma-airport.it


Ultimi articoli in AEROPORTI