Giornale del 22 Ottobre 2014 - sfoglia il giornale

Per l’inverno 2014/2015 Condor T.O. consolida il lungo raggio

OPERATORI

22-10-2014 NUMERO: 31

Invia
Leonardo Patacconi - Corrado Munarin 2014 - Condor T.O.«L’obiettivo per quest’anno è di consolidare il nostro prodotto di lungo raggio per l’inverno. Poi, per la prossima estate, sono previste delle novità». Così Corrado Munarin, direttore generale di Condor, ha aperto il suo intervento nel corso di un incontro milanese con la stampa specializzata.

 

I prodotti principali del tour operator, «come sempre garantiti e con un’assistenza attenta, molto apprezzata dai clienti», rimangono l’Africa, in particolare Kenya e Zanzibar, e i Caraibi, soprattutto Cuba, Messico e la Repubblica Dominicana.

 

Africa
«In quest’anno molto difficile – ha proseguito il dg – il Kenya, che rappresenta circa il 30% di tutto il nostro fatturato, ha subito un calo, in particolare in agosto, ma contiamo di recuperare per le festività natalizie. I prodotti di punta sulla destinazione sono lo storico Barracuda Beach Resort, recentemente sottoposto a un’importante opera di restauro, situato nei pressi di Watamu, che, con mercatini all’aria aperta e piccoli caratteristici locali, permette di assaporare al meglio l’atmosfera africana. Sempre nella stessa area, ma sulla baia, c’è poi l’Aquarius Beach Resort, con una spiaggia bianca protetta dalla barriera corallina. Sono entrambi di proprietà e gestione italiana, e tutte le proposte di soggiorno sono abbinabili a safari nei Parchi Nazionali, dallo Tsavo all’Amboseli, al Masai Mara, con pernottamenti in campi tendati».

 

Caraibi
La principale novità sui Caraibi è la nuova partnership con il gruppo Wyndham Viva. Si tratta di un importante accordo con camere prepagate su Messico, al Viva Maya di Playacar a 3 km da Playa del Carmen, e sulla Repubblica Dominicana, al Viva Dominicus Beach di Bayahibe, «una destinazione che va molto bene».

 

In quest’area, sottolinea Munarin, «il Messico tiene, mentre Cuba – dove presentiamo pacchetti combinati tra le città e anche minitour – va, ma in modo molto altalenante. Tutte le nostre destinazioni sono raggiunte con voli charter: all’80% operati da Neos e il restante con Meridiana, in particolare per l’Africa».

 

Passando all’andamento della stagione il dg ha concluso: «Fino alla fine di luglio, nel complesso, eravamo in linea con il 2013, un anno ottimo con circa 15 milioni di fatturato, poi c’è stata una flessione che confidiamo di superare per la fine dell’anno. Al momento è attiva una promozione, con cadenza quindicinale, che prevede per le agenzie una over commission fino al 13% sul nostro prezzo minimo garantito, già molto buono. Le adv sono avvertite da una nostra comunicazione e hanno tre giorni di tempo per concludere la pratica. Il nostro obiettivo è di chiudere in linea con i risultati dello scorso anno».


Nella foto: Leonardo Patacconi, presidente e ad di Condor, e Corrado Munarin.
www.condor.it

Dorina Landi

Ultimi articoli in OPERATORI