Giornale del 28 Ottobre 2014

Ectaa, allerta per le adv sulle assicurazioni di viaggio

ADV

28-10-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Una tegola molto pesante potrebbe abbattersi sulle agenzie di viaggi e riguarda le restrizioni sulla vendita dei prodotti di assicurazioni di viaggio: secondo Michel de Blust (nella foto), segretario generale dell’Ectaa (European Travel Agents’ and Tour Operators’ Associations), da noi contattato per un aggiornamento sui lavori all’UE in materia turistica, ha puntato il dito su una revisione relativa alle intermediazioni assicurative.

 

«Le discussioni – ci ha rivelato de Blust – sono in corso proprio in queste settimane, sotto la presidenza italiana del Consiglio. Ectaa sta cercando di convincere tutti gli Stati membri che l’esenzione – attualmente esistente per le agenzie di viaggi – da oneri e obblighi previsti per i broker e altre figure professionali, dovrebbe essere mantenuta nella direttiva. Se infatti l’esenzione venisse soppressa come originariamente proposto dalla Commissione Europea, gli agenti di viaggi non sarebbero più in grado di vendere assicurazioni di viaggio a meno che non ottemperino a obblighi già applicati ai broker assicurativi».

 

«Questa eventuale revisione – ha sottolineato de Blust – oltre a far venire meno un servizio d’agenzia diventando a tutti gli effetti un canale di business precluso alle adv, rappresenterebbe un grave svantaggio pratico per la clientela, costretta ad acquistare assicurazioni di viaggio a parte in altre società abilitate».

 

Un’altra questione molto delicata che è attualmente all’esame dell’Unione Europea riguarda il regime Iva, come ci ha spiegato lo stesso de Blust: «A seguito delle decisioni adottate dalla Corte di Giustizia europea in merito al regime Iva per tour operator, Ectaa è impegnata con la Commissione Europea per ottenere una revisione dell’attuale quadro legislativo per l’applicazione dell’Iva alle agenzie di viaggi e tour operator, decisamente penalizzante».
www.ectaa.org

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in ADV


Usa, l’agenzia rimonta

01 Ottobre 2014