Giornale del 10 Novembre 2014

New York: boom di richieste italiane per matrimoni gay

ADV

10-11-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Forte crescita dal mercato italiano nella domanda di nozze gay all’estero e in particolare a New York City. È quanto rileva CartOrange, agenzia di viaggi specializzata nella vendita attraverso le visite a domicilio e nell’organizzazione di cerimonie nuziali in ogni parte del mondo.

 

Roberta Braga, responsabile Turismo di CartOrange afferma che «ultimamente arrivano molte richieste da parte di coppie, sia etero sia gay, che intendono sposarsi lontano dall’Italia. Per le coppie etero il matrimonio all’estero è un’alternativa alla cerimonia tradizionale, qualcosa di diverso ed emozionante, mentre per le coppie gay italiane è una scelta obbligata. New York è una delle destinazioni preferite, poiché è una città bellissima, multietnica e aperta e pronta a qualsiasi tipo di richiesta. Inoltre, rispetto a molte città europee, non richiede il vincolo della residenza per il matrimonio».

 

I costi per la cerimonia dipendono ovviamente dalle esigenze degli sposi, ma possono rivelarsi piuttosto contenuti, come il pacchetto base per il matrimonio a Central Park che CartOrange propone a partire da 2.500 euro. Il package include l’affitto della location, un wedding coordinator, una cerimonia privata in italiano, la documentazione legale, i trasferimenti dall’hotel al comune di New York per l’ottenimento della licenza, un fotografo a disposizione per un’ora e il cd con le foto in alta risoluzione spedito direttamente a casa.
www.cartorange.com


Ultimi articoli in ADV


Usa, l’agenzia rimonta

01 Ottobre 2014