Giornale del 11 Novembre 2014

Confturismo: Ebola e crisi frenano i viaggi

ITALIA

11-11-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Aeroporto - genericoA ottobre la propensione al viaggio dei nostri connazionali è scesa, sia pure di poco: l’indice è passato infatti da 56 a 55 su 100, un valore ai minimi da quando la rilevazione è cominciata (maggio 2014) e per la prima volta l’indice è sceso nell’area di “insufficienza”.

 

È quanto emerge dall’indagine sull’indice di fiducia del viaggiatore italiano riferito al mese scorso ed elaborato da Confturismo Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli. Tra le principali cause: la persistente crisi economica e il timore di contrarre il virus dell’Ebola a causa del quale due italiani su cinque prevedono di utilizzare meno l’aereo.

 

Sotto le feste vincono le città d’arte
La ricerca ha evidenziato anche le preferenze degli italiani riguardo ai viaggi da intraprendere nel trimestre novembre 2014-gennaio 2015, il periodo delle festività di fine e inizio anno.

 

Al primo posto ci sono le città d’arte: oltre un italiano su due, di quelli che faranno una vacanza nel trimestre in esame, vuole andare a visitare le attrattive delle varie città. Un italiano su tre invece pensa di recarsi in una località di montagna, mentre la lunghezza media della vacanza scende a 3,7 notti.

 

Le destinazioni preferite in Italia sono la Toscana e le mete montane-sciistiche del Trentino Alto Adige, della Lombardia e del Piemonte. In Europa invece trionfa la Spagna e, in ambito extraeuropeo, gli Stati Uniti, l’Australia e i Caraibi sono le destinazioni maggiormente desiderate dagli italiani. Infine oltre un italiano su due desidera visitare monumenti, mostre e musei e il 54% degli intervistati andra in vacanza in coppia.
www.confturismo.it


Ultimi articoli in ITALIA