Giornale del 20 Novembre 2014 - Speciale India - sfoglia il giornale

News e curiosità dal Subcontinente

Speciale India

20-11-2014 NUMERO: 35

Invia
India - safari - elefanteSafari a dorso d’elefante

The Great Indian Elephant Safari (TGIES) ha presentato al Wtm 2014 di Londra i suoi safari a dorso d’elefante nel Manas National Park. I trekking, colladauti in anni di esperienza, si svolgono nel Bodoland, una regione dello Stato di Assam che si trova nel Nord-Est dell’India. La proposta, che si rivolge a una fascia alta, è vocata a un intento di turismo responsasabile. La società, che ha sede nel Regno Unito, supporta infatti Young Elephants Playing, il programma di riabilitazione di elefanti orfani che in precedenza servivano nel commercio del legname. Quando la Corte Suprema ha reso il disboscamento illegale, molti conducenti di pachiderma si sono trovati senza un mestiere e sono stati costretti a mendicare portando i loro elefanti sulle strade di città. Gli esperti hanno salvato, controllato e trasferito i giovani animali nel bellissimo habitat naturale del Parco Nazionale di Manas. Dove vivono nella fitta foresta come individui all’interno di un branco e con ore di lavoro rigorosamente limitate. Il tour comprende un safari di più giorni nel parco nazionale di Manas (ogni elefante trasporta due persone); l’esperienza del bagno degli elefanti; un trekking guidato nella foresta; la visita a un tempio sacro; alloggio in camera doppia; cucina locale con vini indiani; corso di cucina gourmet; Spa open air. Il costo è di 1.830 sterline (supplemento singola di 228 sterline), compresa la commissione del 20% per operatori e agenzie.


India - treni - stazioneVince il treno, prenotabile in un clic

Secondo il Wtm Global Trends Report 2014, pubblicato in collaborazione con Euromonitor International e presentato a Londra, il treno rappresenta la modalità di trasporto più diffusa in India. Con prenotazioni che vengono fatte, sempre più spesso, per via digitale. L’incremento del 300% nelle prenotazioni ferroviarie su web (marzo 2014 su marzo 2013) ha costituito infatti la crescita più evidente tra le voci dell’online travel indiano. Un settore, quello dell’online, comunque in grande espansione, anche per la forte spinta che il governo indiano sta costantemente imprimendo al settore delle telecomunicazioni, proprio per incrementare la penetrazione di internet nel Paese. Le prenotazioni di biglietti ferroviari online sono possibili sia direttamente tramite il sito delle ferrovie statali indiane, l’Indian Railways Company (IRCTC), sia attraverso le agenzie online come Yatra e ClearTrip. I turisti stranieri – evidenzia ancora il report – preferiscono prenotare sulle agenzie di IRCTC perché sono le sole ad accettare le carte di credito American Express. E poi, è sottolineato nella ricerca, resta sempre la possibilità di rivolgersi a un’agenzia tradizionale la quale provvede a prenotare biglietti online per quei viaggatori ancora sprovvisti di web. Quanto all’accesso a internet, la modalità più diffusa in India è lo smartphone: nel 2103 lo ha usato più del 70% degli indiani. Ovvero ben 72 milioni di utenti.

India - YogaUn ministro per lo Yoga

È di pochi giorni fa la notizia di un nuovo ministero per lo Yoga, che ha il compito di promuovere le pratiche ascetiche e meditative e le medicine tradizionali. È stato istituito in India dal premier Narendra Modi, nell’ambito di un importante rimpasto governativo che mira a un’accelerazione delle riforme. Vegetariano e grande amante dello yoga, sport che pratica ogni giorno, Modi a settembre aveva proposto all’Onu di istituire una giornata internazionale parlandone anche con il presidente americano, Barack Obama, durante la sua visita negli Stati Uniti. Il nuovo ministro dello Yoga, Shripad Yesso Naik, dovrà promuovere – a fianco alle medicine tradizionali – anche l’ayurveda, la naturopatia, l’Unani, il Siddha e l’omeopatia. Un altro ministero chiave, quello per le Ferrovie, È stato assegnato a Suresh Prabhu, leader del partito regionale Shiv Sena il quale, in occasione del rimpasto, ha abbandonato la sua formazione per passare al partito di Modi, il nazionalista indù Bharatiya Janata Party (BJP). Quello ferroviario è l’unico settore che può contare su una propria dotazione economica, separata dal bilancio generale dello Stato indiano. Si tratta infatti di un settore strategico per il gigante asiatico in cui ogni giorno si muovono in treno 23 milioni di persone e 2,65 milioni di tonnellate di merci.
 
Incredible IndiaIndia a portata di app

Lanciata dal ministero del Turismo indiano lo scorso maggio, l’app per Android collegata alla piattaforma web “Incredible India”, sta riscuotendo un grande successo. Già oltre 100mila tra viaggiatori nazionali e internazionali (da oltre 40 Paesi del mondo), sono stati assistiti dalla nuova applicazione che dispone di mappe integrate e geolocalizzazione, oltre che del vasto database del portale del ministero del Turismo. L’India App Tripigator.com permette di pianificare un viaggio in pochi secondi, nel dettaglio, e con i prezzi in tempo reale. La tecnologia crea una serie di itinerari e li classifica secondo il profilo degli utenti, chiedendo input di base come timeline, budget, aree di interesse (avventura, romantico, natura, ecc) e le destinazioni scelte. L’app non solo organizza itinerari personalizzati, ma aiuta anche gli utenti a condividerli con i loro compagni di viaggio, consentendo una maggiore collaborazione nel processo di pianificazione di viaggio.


Ultimi articoli in Speciale India


Con Air India basta scali

18 Novembre 2015

Namasté, benvenuti!

20 Novembre 2014

Viaggi dell’Elefante

20 Novembre 2014

I Viaggi di Maurizio Levi

20 Novembre 2014

Best Tours

20 Novembre 2014

Kuda Travel

20 Novembre 2014

GeG Travel - Futurviaggi

20 Novembre 2014