Giornale del 04 Dicembre 2014 - sfoglia il giornale

E ora la Lituania scommette sull’euro

DESTINAZIONI

04-12-2014 NUMERO: 37

Invia
Massimo Tocchetti - Indrè %u0160ly%u017Ei%u016Btè - Lina Terra«Dal 1° gennaio 2015 l’euro sarà la moneta ufficiale della Lituania, la più meridionale delle Repubbliche Baltiche, da 11 anni nell’Unione Europea. È un passo importante che darà nuovo impulso all’economia e al turismo». È quanto ha affermato Lina Terra, rappresentante dell’Ambasciata di Lituania a Roma, durante la seconda edizione di Discovery Lithuania, organizzata a Milano dall’Ufficio del Turismo della Lituania (LSDT). Un importante momento di incontro con i professionisti italiani del turismo a cui hanno partecipato, insieme all’ufficio turistico della capitale Vilnius, operatori locali, strutture alberghiere e la compagnia aerea Lot.

All’Expo con pane di segale e ambra
«La Lituania – ha ricordato Terra – parteciperà a Expo 2015 con un padiglione in cui saranno presentate le eccellenze culturali e gastronomiche del Paese, in particolare il famoso pane nero di segale, i prodotti artigianali a base di lino e legno e la preziosa ambra». E ha aggiunto: «La Lituania è un paese tranquillo, Vilnius è una città giovane, vivace e molto accogliente, da girare in bicicletta, e che offre bellezze architettoniche, attività culturali e numerosi caffè, ristoranti ed enoteche. L’ultima tendenza sono gli agriturismi, che stanno sorgendo in ogni regione, ciascuno con le proprie particolarità. Queste strutture consentono di conoscere meglio le tradizioni e la vita degli abitanti e immergersi nella natura».

Arrivi dall’Italia in crescita del 35,7%
Un primo bilancio sull’anno in corso arriva da Massimo Tocchetti, presidente di Aigo che rappresenta LSDT in Italia. «I primi sei mesi sono stati molto positivi – ha dichiarato – L’Italia è al 12° posto con un incremento del 35,7%, per un totale di 12.880 arrivi. Un ottimo risultato ottenuto in bassa stagione. Per questo abbiamo buone speranze che il trend positivo si confermi anche per il resto dell’anno, in particolare nei mesi di luglio e agosto».


Che il nostro sia un mercato strategico lo conferma Indrè Šlyiūtè, senior specialist per l’Italia dell’ufficio del turismo lituano: «Continuiamo a investire qui per il grande potenziale. Nel primo semestre la Lituania è stato uno dei paesi europei con la più alta percentuale di crescita, con oltre un milione di visitatori, domestici e internazionali, e un aumento dell’11,8% rispetto al 2013, contro la media europea del +5%. Speriamo che continui così anche il prossimo anno».


Nella classifica di Lonely Planet, la Lituania è tra le prime dieci destinazioni da visitare nel 2015. «Molte le attrattive offerte dalla destinazione in tutti i periodi dell’anno – ricorda il manager – Dal fascino bianco dell’inverno con i laghi ghiacciati e gli allegri mercatini di Natale, alle mongolfiere su Vilnius e al passaggio delle cicogne, fino agli eventi di primavera e a quelli d’estate, con le feste e le vacanze marine sulle dune e tra i villaggi di pescatori della Penisola Curlandese, il regno dell’ambra, Patrimonio naturale Unesco. Proprio l’ambra, uno dei prodotti d’eccellenza della Lituania, è utilizzata anche a scopi terapeutici in centri specializziti come il wellness center di Birštonas, una delle principali località termali insieme a Druskininkai. E poi, in autunno, i colori delle foreste e il festival jazz a Vilnius».


Tra i siti Unesco c’è la riserva culturale di Kernavé e la produzione artigianale di croci, con splendidi esemplari nella Collina delle Croci di Šiauliai; ma anche il festival delle canzoni tradizionali che si svolge ogni quattro anni (il prossimo sarà nel 2018).

Nuovi resort e tam tam sui social

Molte le nuove strutture alberghiere: l’Amberton Green Apartments, aperto quest’anno nel centro di Palanga, con centro conferenze e Spa; e due strutture ad Anykščiai, nella regione dei laghi: il Gradiali, resort immerso nella natura e affacciato sul lago Rubikiai; e lo Spa Vilnius, primo centro benessere e medico della cittadina.


La Lituania è raggiungibile da Roma e da Milano con voli di diverse compagnie aeree, tra le quali Lot. Il vettore polacco opera tre collegamenti settimanali da Malpensa a Vilnius (via Varsavia) con ottime coincidenze e possibilità di combinazioni, all’andata o al ritorno, con Riga e Tallinn. A livello internazionale è in corso la campagna promozionale Like'able Lithuania, con tam tam sui più importanti social network e il sito www.likeablelithuania.com aggiornata costantemente per scoprire le caratteristiche e i luoghi d’interesse del Paese.


È stata creata, poi, la Via Mondiale dell’Ambra, in collaborazione con l’Unwto che ha recentemente lanciato il sito www.worldamberroad.travel, un percorso tematico sull’ambra in Lituania.

 

Nella foto: Massimo Tocchetti, Indrè Šlyiūtè e Lina Terra.

www.aigo.it

Dorina Landi

Ultimi articoli in DESTINAZIONI