Giornale del 10 Dicembre 2014 - Speciale Auguri n. 1 - sfoglia il giornale

Treni AV per Fiumicino: quattro Frecce da Venezia

VETTORI

10-12-2014 NUMERO: 38

Invia
Trenitalia 2014«Siamo passati dalle chiacchiere ai fatti». Così Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e Trasporti, ha annunciato il battesimo in Italia dell’intermodalità treno-aeroporto. Si partirà il 14 dicembre con i primi Frecciargento da Venezia allo scalo di Fiumicino, con fermate nelle stazioni di Padova, Bologna, Firenze e Roma Termini. In tutto quattro corse – due in arrivo (alle 5.40 e alle 9.25 da Venezia) e due in partenza (alle 11.08 e alle 15.08 da Fiumicino) – che consentiranno ai clienti del Centro-Nord di arrivare al Leonardo da Vinci senza cambi intermedi, e viceversa ai turisti atterrati nella Capitale di raggiungere comodamente le città servite dal Frecciargento. Il treno impiegherà poco più di due ore per Firenze, tre ore per Bologna e circa quattro per Padova e Venezia.

 

Da giugno, poi, sarà introdotto un biglietto unico per chi viaggia sulle altre Frecce fino a Roma e da qui prosegue per Fiumicino con il Leonardo Express o il collegamento regionale FL1.

 

«È fondamentale che un aeroporto come il Leonardo da Vinci abbia collegamenti diretti con l’Alta Velocità, come avviene negli altri scali competitor in Europa. È per questo che stiamo valutando, grazie all’impegno di Trenitalia, l’aumento delle frequenze giornaliere per coprire le fasce orarie con il maggior traffico aereo intercontinentale. Il prossimo step, poi, è l’introduzioni di treni veloci diretti anche per Napoli», afferma Fabrizio Palenzona, presidente di Aeroporti di Roma, mentre accarezza l’idea che in un futuro neanche troppo lontano «i passeggeri diretti a New York, ad esempio, possano imbarcare i propri bagagli direttamente in stazione».

 

«Il Frecciargento – precisa Michele Mario Elia, amministratore delegato del Gruppo Fs – viaggerà tra Roma e Fiumicino sulla linea ferroviaria normale, ma entro fine anno Rete Ferroviaria Italiana, società operativa del Gruppo FS, consegnerà al ministero il progetto di fattibilità per la realizzazione di una vera rete ad Alta Velocità da Termini allo scalo romano, ma anche per Milano Malpensa e Venezia Tessera Marco Polo».

 

«Finalmente – aggiunge Lupi – nel nostro Paese si inizia a ragionare e operare in termini di sistema. Collegare il nostro principale aeroporto intercontinentale con l’Alta Velocità ferroviaria era un dovere, perché Fiumicino non è solo lo scalo di Roma, ma la porta sul mondo per città come Firenze, Napoli e Bologna».

 

L’introduzione dei treni veloci per Fiumicino va di pari passo con la concretizzazione, dal 1° gennaio, dell’alleanza tra Alitalia ed Etihad. «Raccogliamo la sfida del lungo raggio per dimostrare ai competitor che l’Italia è tornata protagonista sulla scena mondiale», conclude Lupi.


Nella foto: Fabrizio Palenzona, Maurizio Lupi e Michele Mario Elia durante la conferenza stampa.
www.governo.it - www.trenitalia.com - www.adr.it/fiumicino

R.R.

Ultimi articoli in VETTORI