Giornale del 22 Dicembre 2014

Un nuovo brand per raccontare il Tatarstan e la sua storia

DESTINAZIONI

22-12-2014 NUMERO: Giornale Online

Invia
Tatarstan - logoÈ stato presentato in Russia il primo brand territoriale basato su un patrimonio storico-culturale. Si tratta del marchio “Patrimonio del Tatarstan” che si prefigge di comunicare l’identità culturale del territorio al resto del mondo.

 

Il Tatarstan è una delle più grandi repubbliche della Federazione Russa, con un patrimonio culturale unico, e oltre mille anni di storia che sono protetti dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. Il paese, che ha visto raddoppiare i turisti negli ultimi cinque anni, nel 2014 è stato visitato da due milioni di persone.

 

La nascita e l’espansione del nuovo brand mirano ad aumentare ulteriormente il flusso turistico e ad attirare nuovi investimenti. Lo sviluppo del marchio è stato curato dal Centro di comunicazione strategica Apostol, un big del settore (tra i suoi clienti figurano Yota, produttore del primo smartphone russo e Aeroflot).

 

In base al volume degli investimenti culturali (circa 200 milioni di dollari l’anno) la regione – insieme a Mosca, Sochi e San Pietroburgo – occupa un ruolo importante, anche sotto l’aspetto economico, nel Paese. Uno degli obiettivi chiave del nuovo brand è quello di far conoscere alla comunità internazionale il potenziale storico-culturale che l’antica terra del Tatarstan, con la sua storia millenaria, può vantare.

 

Come parametri di riferimento molti gli esempi di successo di operazioni analoghe. Città come Singapore, New York, Berlino, Hong Kong e Amsterdam, hanno capitalizzato (e continuano a farlo) il proprio marchio basato su aspetti socio-culturali e vengono considerate vere e proprie mecche culturali mondiali. Inoltre, il nuovo brand Patrimonio del Tatarstan rappresenta uno dei più importanti progetti – e tra i più condivisi – degli ultimi anni in materia di cultura russa.

 

Nel Paese, che si trova al centro della pianura dell'Europa orientale, vivono più di 170 nazionalità ed etnie. E il nuovo marchio, che intende essere un riferimento comune, si propone anche di dare un contributo al problema (che esiste in molti Paesi europei e asiatici) della mancanza di una forte identità nazionale.

La necessità di un marchio forte
«Nel mondo della comunicazione per crescere socialmente ed economicamente è necessario possedere un marchio forte che attiri l'attenzione di investitori e turisti – sottolinea il presidente della Repubblica del Tatarstan, Rustam Minnikhanov – A questo proposito, nel momento della creazione del brand, è importante tradurre quelli che sono i riferimenti culturali tradizionali, e dunque naturali per i nativi, in codici comprensibili a tutto il mondo. Il nuovo marchio è stato pensato proprio in questi termini».

 

Il logo di Patrimonio del Tatarstan rappresenta un guerriero a cavallo, a significare il patrimonio culturale e storico del Paese (il guerriero) e il suo costante sviluppo (il cavallo in movimento).

 

La promozione sarà basata soprattutto su internet e sui social network. Ha specificato Tina Kandelaki, direttore generale del Centro di Comunicazione Strategica Apostol: «Il nostro compito principale attuale è quello di visualizzare e digitalizzare tradizioni e una cultura di centinaia di anni senza perderne il senso, rendendole accessibili a tutti. E quindi raccontandole al mondo».

Maria Paola Quaglia

Ultimi articoli in DESTINAZIONI