Giornale del 05 Febbraio 2015 - sfoglia il giornale

Marriott acquisisce Delta Hotels and Resorts

OSPITALITA'

05-02-2015 NUMERO: 3

Invia
Continua l’espansione globale di Marriott International, che ha siglato l’accordo per l’acquisizione del brand Delta Hotels and Resorts e degli hotel a gestione diretta e in franchising di Delta Hotels Limited Partnership, società sussidiaria di British Columbia Investment Management Corporation (bcIMC), per circa 116,8 milioni di euro.

 

Delta, che comprende 38 hotel e 10mila camere in oltre 30 città canadesi, offre un approccio fresco all’esperienza del cliente, tra cui il nuovo design delle camere ModeRoom, un uso innovativo della tecnologia e nuove proprietà come Delta Toronto, situato nel più celebre quartiere di grattacieli del Canada, il South Core. Una volta completata la transazione, Marriott diverterà il più grande gruppo alberghiero in Canada, con 120 hotel e 27mila camere.

 

«Con questa acquisizione – sottolinea Arne Sorenson, presidente e ceo di Marriott International – confermiamo il nostro interesse ad ampliare il nostro portfolio di brand e a proseguire la crescita del gruppo fuori dagli Stati Uniti».

 

«L’integrazione di Delta al portfolio globale di Marriott di oltre 4.100 hotel creerà nuove opportunità di viaggio sia per i clienti di Delta che per quelli di Marriott – aggiunge David Grissen, group president America di Marriott International – Delta entrerà a far parte di tutti i sistemi di Marriott e dei motori di prenotazione; sarà incluso nel sito Marriott.com e nel programma fedeltà Marriott Rewards, che comprende oltre 49 milioni di membri».

 

Secondo i termini dell’accordo, Marriott acquisirà gli hotel a gestione diretta e in franchising di Delta, insieme al brand e alla relativa proprietà intellettuale. La bcIMC e affiliati sono proprietari di 13 hotel Delta (uno in sviluppo) e firmeranno con Marriott accordi di gestione per altri 30 anni per queste proprietà. Terzi possiedono gli altri 25 Delta hotel, 15 gestiti da Delta e 10 in franchising. In totale cinque hotel gestiti (circa 1.100 camere) sono in sviluppo.

 

La transazione – si legge in nota – “è soggetta ad approvazioni governative e di terze parti coinvolte come il Canadian Competition Bureau. Ricevute le approvazioni necessarie, le parti si aspettano di concludere la transazione nel secondo trimestre del 2015. Marriott non ritiene che la transazione avrà un impatto concreto nei risultati del 2015, tra cui i costi di transazione e integrazione”.
www.marriott.com


Ultimi articoli in OSPITALITA'