Giornale del 09 Febbraio 2015

L’Europa raggiunge quota 2,7 miliardi di pernottamenti

ATTUALITA'

09-02-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Turisti giovaniSecondo i dati diffusi da Eurostat, nel 2014 sono stati venduti 2,7 miliardi di notti nelle strutture alberghiere dell’Unione Europea.

 

L’inbound europeo, trainato dai 403 milioni di notti della Francia e dai 401 milioni della Spagna, corre, ma il nostro Paese continua a perdere terreno: l’Italia, infatti, è sempre al terzo posto con 370 milioni di notti, ma ha subito un calo di 1,8 punti percentuali rispetto al 2013, a differenza della quarta in classifica, la Germania, che ha registrato un incremento di 2,9 punti percentuali, chiudendo l’anno a quota 366 milioni.

 

L’unica nota positiva per l’Italia è che la flessione è stata più contenuta di quella del 2013, che si era chiuso a -4,6% sull’anno precedente. A soffrire maggiormente, lo scorso anno, è stato il turismo interno, a -3,1%, mentre le notti vendute ai non residenti sono scese dello 0,5%.

 

Tra i Paesi che invece riportano la crescita maggiore spicca la Lettonia con una progressione di 11,1 punti percentuali, seguita dal +7,2% del Belgio. Eurostat evidenzia anche la forte ripresa del Portogallo (+7,1%) e della Grecia, con un +6,9% di notti vendute.

 

Eccezionale la performance della Spagna, che con un aumento di 3,1 punti si avvicina al primato assoluto di presenze della Francia, che invece chiude l’anno con una contrazione di 1,2 punti.
ec.europa.eu/eurostat


Ultimi articoli in ATTUALITA'