Giornale del 10 Febbraio 2015 - Speciale Anteprima Bit 2015 - sfoglia il giornale

Lazio: «Così supereremo la sindrome di Roma»

Speciale Anteprima BIT

10-02-2015 NUMERO: 4

Invia
Gianni Bastianelli - LazioNonostante la “sindrome della Capitale”, il Lazio punta a conquistare un ruolo di primo piano sulla scena internazionale. E i numeri lasciano ben sperare: nel 2013 le imprese del turismo erano 40mila, in crescita al ritmo di 1.000 nuove aperture l’anno, per un totale di 100mila opportunità di lavoro. Gli ultimi arrivi registrati sono stati 15 milioni, pari a un giro d’affari di 4,6 miliardi di euro. Gianni Bastianelli è il direttore dell’Agenzia regionale del turismo, braccio operativo della Regione Lazio.

Su cosa punterete quest’anno?
«Il pay off Lazio eterna scoperta racchiude il tema centrale della promozione: il Lazio ha un territorio tuttora inesplorato, ma ha anche Roma, la città eterna. Ci stiamo orientando verso grandi aree tematiche, le cosiddette “famiglie di prodotti motivazionali”, stimolando le imprese a trovare un posizionamento competitivo. Tra i cluster ci sono tesori e sapori – agricoltura tipica, enogastronomia di eccellenza, qualità certificata e autenticità nella cucina – tema strategico in vista di Expo. Ci sono poi i Cammini, lo sport, la salute e la natura, con tutto ciò che la regione offre agli amanti dell’outdoor. Ma anche i Borghi, paradigma di uno stile di vita e di vacanza, specchio dell’Italian way of life e risposta concreta allo spopolamento delle aree interne. Trasversale è il turismo culturale, che comprende anche le memorie etrusche di Cerveteri e Tarquinia, i fasti di ville e rocche. Infine gli Eventi nel Lazio, presentati nel nostro stand in Bit.

Il Lazio soffre ancora della sindrome della Capitale?
«Da indagini straniere emerge che, mentre Roma è al centro dei desideri, il Lazio è un territorio meno conosciuto in confronto a Sicilia, Toscana, Sardegna. Per questo intendiamo agire in termini di “marca”. Da una parte continueremo a sostenere lo sviluppo delle imprese locali e dei territori, dall’altro ci impegneremo nella comunicazione in rete e sui social, attraverso Visitlazio.com, inaugurato a maggio. In Bit daremo ampio spazio agli operatori che potranno dedicarsi agli appuntamenti B2B, in particolare con i buyer esteri».

Tra le sfide c’è l’Expo: cosa avete in programma?
«Il Lazio sarà all’Expo con un’area dedicata. Abbiamo in programma un palinsesto ricco e rappresentativo. In collaborazione con Roma Capitale e Unioncamere Lazio, e con Lazio Innova Spa, è stato indetto un bando sul tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita che punta a coinvolgere chi si occupa delle eccellenze del territorio. Parteciperemo all’Itb di Berlino, al Mitt di Mosca e all’Atm di Dubai per promuoverci in vista di Expo».
Pad. 9 - St. G05-K10
A.L.

Ultimi articoli in Speciale Anteprima BIT


Cina

10 Febbraio 2016

Nepal

10 Febbraio 2016

Egitto

10 Febbraio 2016