Giornale del 10 Febbraio 2015 - Speciale Anteprima Bit 2015 - sfoglia il giornale

Campania: il progetto Grand Tour ora punta sul cibo

Speciale Anteprima BIT

10-02-2015 NUMERO: 4

Invia
Pasquale Sommese - CampaniaCresciuti del 5% gli arrivi a Capri e in Costiera Amalfitana. Trend positivo anche per il Cilento, set di alcuni film, e per le aree interne della Campania, dove l’attrattore è l’enogastronomia. Tra i bacini in crescita l’Est Europa e l’Asia, in particolare Corea del Sud e India.


«Nel 2015 rilanciamo il progetto Grand Tour che è stata un’intuizione vincente, con circa 50mila card vendute lo scorso anno –  informa l’assessore al Turismo della Regione, Pasquale Sommese – Con Scabec-Società Campana Beni Culturali – e Campania Artecard, siamo riusciti a mettere in rete oltre 200 tra siti, località, musei e parchi naturali. Una perfetta sinergia tra pubblico e privato che, sul campo, ha precorso i principi della nuova legge sul turismo, approvata dopo un’attesa di oltre trent’anni. Per il 2015 vogliamo coinvolgere anche quelle aree interne che in questa edizione sono state escluse, come il Sannio e l’Irpina, con proposte di itinerari tematici legati alle vie del vino. Il Grand Tour 2015 punterà sul binomio beni culturali-eccellenze enogastronomiche, in sintonia con il tema dell’Expo».


E ampio spazio è dedicato al cibo nelle strategie promo-commerciali della Campania nel 2015: «La dieta mediterranea è un tesoro finora chiuso in un forziere, che ora vogliamo aprire per farlo conoscere e gustare ai milioni di visitatori che arriveranno nel nostro Paese. Attraverso il Grand Tour e il cartellone di eventi, abbiamo “incastonato” le gemme della nostra cucina nella preziosa corona dei beni culturali della Campania. È un modo efficace per coniugare turismo culturale ed enogastronomico.

Pad. 11 - St. F21-H30

A.L.

Ultimi articoli in Speciale Anteprima BIT


Cina

10 Febbraio 2016

Nepal

10 Febbraio 2016

Egitto

10 Febbraio 2016