Giornale del 13 Febbraio 2015 - Speciale Bit 2015 - 2 - sfoglia il giornale

Trenitalia, l’anno del Frecciarossa 1000

Speciale BIT 2

13-02-2015 NUMERO: 4bis

Invia
Frecciarossa 1000È iniziato il countdown per l’evento che caratterizzerà la stagione 2015 di Trenitalia: l’introduzione dell’ETR 1000 (nella foto) sulla linea Roma-Milano-Roma in occasione dell’Expo, e operativo da giugno. Un gioiello dell’Alta Velocità che viaggerà a 360 km orari, e che è «l’orgoglio della italianità», come sottolinea Vincenzo Soprano, ad di Trenitalia. Frutto di investimenti per 1,6 miliardi di euro, assicurerà tempi di percorrenza ancora più performanti sulla tratta più trafficata della rete ferroviaria italiana.


Accanto a questa importante novità operativa, c’è da registrare anche il successo del collegamento AV dall’aeroporto di Fiumicino effettuato dai Frecciargento. Introdotto di recente, consente ai passeggeri di Firenze, Bologna, Padova e Venezia di raggiungere direttamente in treno lo scalo della capitale e, grazie alle fasce orarie appositamente studiate, di imbarcarsi sui voli internazionali e intercontinentali.  Un’operazione di grande rilievo anche per il sistema aeroportuale di Roma che negli ultimi anni, in assenza di efficienti servizi intermodali, ha perso quasi tre milioni di passeggeri che – soprattutto dal nord Italia – preferivano partire dagli scali di Parigi, Francoforte e Amsterdam.


Prosegue in tale ottica l’attività di partnership con le compagnie aeree, intrapresa da Trenitalia con l’operazione “Rail & Fly”, che attualmente conta 18 alleanze operative, alle quali si aggiungerà presto quella strategica con Alitalia.


Sfide lanciate e vinte grazie anche al supporto della rete agenziale. Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri nazionali e internazionali, conferma: «A oggi Trenitalia può contare su un network di 7.000 agenzie di viaggi con biglietteria in Italia e su una rete internazionale con più di 1.000 punti vendita, prevalentemente in Europa».


Per l’appuntamento con Expo, Trenitalia assicurerà collegamenti diretti con la stazione di Rho, (che dista meno di 20 metri dall’ingresso dell’esposizione), tra cui circa 26 collegamenti da Francia e Svizzera, due bacini di traffico che, secondo le stime, dovrebbero assicurare oltre un milione di visitatori. Un impegno che si completa con il rinnovamento dei treni regionali che garantiranno servizi più efficienti.

Pad. 14 - St. G36-K41


Ultimi articoli in Speciale BIT 2


L’Expo delle speranze

13 Febbraio 2015