Giornale del 26 Febbraio 2015 - sfoglia il giornale

Veratour sempre più forte sul Mar Rosso

OPERATORI

26-02-2015 NUMERO: 5

Invia
Stefano Pompili - Massimo Broccoli 2015 - Veratour«Solo una destinazione che ha certi standard come Sharm può sopravvivere a crisi come quelle dell’Egitto». Veratour, top partner della recente convention Gattinoni Mondo di Vacanze, ha ospitato i partecipanti nel Veraclub Queen Village di Sharm el Sheikh. E il suo direttore generale, Stefano Pompili, ha fatto gli onori di casa. «Questa è una struttura interamente Veratour, abbiamo il management. Il made in Italy è la nostra forza, oltre 45 italiani lavorano qui. Perché l’italianità è un concetto italiano».

 

Se è vero che la destinazione Egitto ha bisogno di un rilancio, è altrettanto vero che, sul Mar Rosso, «in questo momento Veratour è leader – ha sostenuto Pompili – Abbiamo i numeri di prima della Primavera Araba, soprattutto su Sharm. Solo nella settimana del 15 febbraio abbiamo avuto 600 clienti tra Veraclub Queen Village e Reef Oasis Beach Resort, le nostre due strutture, 1.230 pax a Natale e Capodanno. È un record per noi e in un momento di crisi».

 

Veratour ha quattro strutture sul Mar Rosso, due a Sharm e due a Marsa Alam, Radisson Blue e prodotti Veraclub. «Il Mar Rosso incide del 17% sul nostro paniere e nel numero è compresa Marsa Matrouh – continua il direttore generale – Operiamo da otto città diverse, quest’anno con le novità da Torino e Venezia. Siamo ottimisti su come sta andando la destinazione, a Pasqua ci aspettiamo il boom. E nel giro di due mesi oltre 500 agenti di viaggi hanno visitato le nostre strutture».

 

Cresce l’advance booking per l’estate
Massimo Broccoli, direttore commerciale di Veratour, ha osservato che «i dati di vendita sul Mar Rosso sono incoraggianti, un 14/15% di crescita sul globale. La gente sta imparando a prenotare sempre più in anticipo l’estate. L’interesse del mercato c’è, su tutta la programmazione. La Sardegna sta facendo la parte del leone, tanto che stiamo pensando di aprire in anticipo alcuni villaggi».

 

Quanto alla formula di vendita solo land, «è partita da una richiesta delle adv, che desideravano avere un prodotto flessibile, prevalentemente a Sharm – ha proseguito Pompili – Avendo 3.500 camere, piuttosto che lasciarne tante libere ed essendo il charter un buon prodotto ma secco, ci è sembrato corretto ascoltare i consigli degli agenti di viaggi».

 

«Noi lavoriamo solo con gli adv – ha ribadito Broccoli – siamo sul mercato e rendiamo pubblici i nostri contatti. Tutti i network firmano con noi delle condizioni pubbliche. Verastore non è un network, ma un gruppo di agenzie Veratour. Noi non andiamo contro altri network e non abbiamo intenzione di fare distribuzione. Cerchiamo di lavorare con le agenzie, non vogliamo controllare nessuno».

 

Riguardo alla convention, «siamo in casa nostra, ma ospiti dell’evento Gattinoni, felici di avere con noi un network così importante a cui va il nostro ringraziamento. E abbiamo dimostrato di saper fare squadra con loro – il pensiero di Pompili – Noi lavoriamo con tutti, ma il network Gattinoni Mondo di Vacanze ha fatto un lavoro molto positivo e questo è possibile solo quando si fa squadra», ha concluso il dg.

 

Nella foto: Stefano Pompili e Massimo Broccoli.
www.veratour.it

Giusy Federici

Ultimi articoli in OPERATORI